rotate-mobile
Eventi

Milano, Pisa, Piacenza: le opere di Cloe Ferrari girano l'Italia

Cloe Ferrari, artista piacentina d'adozione, sarà impegnata nei prossimi giorni in tre importanti mostre a Milano, Pisa e Piacenza. In esposizione rispettivamente "Sea", "Sorvolare" (resine su tavola) e l'olio su tela "Alta quota"

Siciliana d'origine ma piacentina d'adozione dal 1999, l'artista Cloe Ferrari celebra il mare nelle sue creazioni. Ha esposto in molte mostre in Italia e all'estero e si appresta ora a partecipare a tre importanti eventi, a Milano dal 20 marzo, a Pisa dal 23 e a Piacenza, presso la sede dell'associazione Amici dell'Arte, dal 24 marzo. 

"Metaphrasis" è il titolo della esposizione milanese, La parola "metaphrasis" deriva dal verbo greco antico "metaphrazein", che significa "tradurre da una lingua ad un'altra, interpretare". In questo contesto definisce il rapporto tra la lettura, da parte dell'artista, di una visione mentale o reale e l'atto di renderla codificabile tramite un'opera, vale a dire "Arte come traduzione di una visione". "Metaphrasis" è una Collettiva di Pittura e Scultura presso la Compagnia di Arti e Mestieri Groff, Via Sangallo 32/34, Milano, che rimarrà allestita dal 20 al 26 marzo. L'inaugurazione è fissata per martedì 20 marzo alle ore 18.15. Cloe Ferrari partecipa con l'opera "Sea", resina su tavola 80x80. Insieme a Cloe espongono Alessandra Bisi, Andrea Oliva, Antonio Cantamesse, Carlotta Baldazzi, Cloe Ferrari, Daniela Gilardoni, Duilio Forte, Elisabetta Pellarin, Gabriele Poli, Gabriella Magaldi, Lucio Forte, Marco Bellagamba, Marco Valla, Nairò, Patrizia Canola, Piero Lo Presti, Renata Rychlik e Stefano Sichel.

Il concetto di confine che invade sempre più la nostra quotidianità sarà invece il tema portante della mostra pisana "Lungo il confine", un evento di beneficenza che si terrà il 23 marzo al Teatro Lux di Pisa, promosso dall’associazione L’Altro Diritto Pisa e organizzato da FUCO – Fucina Contemporanea in collaborazione con Libera Pisa, Emergency Pisa, Amnesty International – Gruppo Italia 010 Pisa, Sism – Area Human Rights & Peace, Africa Insieme e Associazione Controluce. Otto associazioni unite, otto riflessioni legate e connesse all’idea di marginalità e di confini. "Lungo il confine" è una mostra collettiva multimediale, in cui ciascuna associazione partecipante presenterà il proprio concetto di confine tramite interventi  che si snoderanno lungo il corso della serata.  L’evento sarà arricchito da intermezzi musicali con le esibizioni del chitarrista pisano Lorenzo Niccolini e del gruppo musicale TerrAccutizZ. Sono previsti apericena, esibizioni artistiche live, sketch teatrali e presentazione del libro Confini (ISTOS Edizioni) che seguendo il filo rosso dei concetti proposti, saranno ulteriori momenti di riflessione e confronto per i partecipanti.  Cloe partecipa con l'opera "Sorvolare", resina su tavola 80x80.

E veniamo ora alla mostra piacentina, allestita dal 24 marzo presso la sede dell'associazione Amici dell'Arte, in via San Siro 13. La rassegna è stata concepita per dare visibilità ai soci e  continuità ad un'iniziativa ormai storica per  l'associazione, giunta alla 14esima edizione. Cloe Ferrari partecipa con l'opera "Bassa Quota", olio su tela  e "Acqua e Polvere".  Cloe appartiene al movimento artistico Pentastrattismo di Massimo Picchiami e le è stata conferita una menzione d'onore a Roma nell'ambito del nono Premio Eureka nel gennaio scorso, ed ha partecipato al Premio Ricoh per giovani artisti contemporanei che si è svolto a Milano. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, Pisa, Piacenza: le opere di Cloe Ferrari girano l'Italia

IlPiacenza è in caricamento