Milestone Jazz Club, una Jam Session per la Festa del Lavoro

Come festeggiare al meglio il finale della stagione concertistica del Piacenza Jazz Club se non con una JAM? Appuntamento sabato sera alle 21.15 presso il MIlestone

Sabato 30 aprile Jam Session al MIlestone

Sabato prossimo il Milestone di via Emilia Parmense 27, sede del Piacenza Jazz Club, ospiterà una Jam Session in onore della Festa del Lavoro, cui sono invitati tutti i musicisti che vogliono esprimere il loro amore per il jazz suonando insieme gli standard e il blues. Il concerto inizierà alle ore 21.15 (ingresso libero con tessera Piacenza Jazz Club o Anspi), ma già dalle 20.30 sarà possibile accedere alla sala.

L'eccezionale concomitanza con una festività così importante, in questo momento storico sempre più difficile per un Paese come l'Italia, fondato sul lavoro, vedrà susseguirsi sul palco del Milestone musicisti appassionati, che del jazz hanno fatto più che il loro hobby, e professionisti che hanno trasformato la loro passione in lavoro.

Una Jam Session, cara ad ogni jazz club che si rispetti, è una riunione di strumentisti che siritrovano per una performance musicale, senza aver nulla di preordinato, se non il fatto che gli standard eseguiti sono ben noti a tutti e permettono a chiunque di improvvisare su schemi armonici già conosciuti. Alle Jam possono partecipare musicisti di tutti i livelli.

Quella delle Jam Session è una tradizione che si tramanda da diverse generazioni di musicisti jazz, anche se ultimamente ha perso un po’ di smalto. Il vero significato del “jammare” insieme è quello anzitutto di divertirsi e divertire il pubblico, che vede alternarsi sul palco, in modo improvvisato e spesso casuale, diversi musicisti.

Oltre all’aspetto squisitamente e preziosamente goliardico e conviviale, la Jam rappresenta un momento di confronto e di crescita musicale per chi ne prende parte, perché ci si mette in gioco, spesso “senza rete”, cioè senza la progettualità che normalmente si mette in campo quando ci si appresta a fare un concerto col proprio gruppo.

Fin dagli albori del Jazz, le Jam Session hanno giocato un ruolo centrale nell’evoluzione di questa forma d’arte, ma soprattutto hanno contribuito ad esaltare e stimolare la crescita degli artisti.La tradizione consolidata prevede che il gruppo esponga il tema del brano, poi ogni musicista ha spazio per alcuni chorus d’improvvisazione ed infine viene ripreso il tema iniziale. Le Jam sono una stimolante occasione che può insegnare qualcosa anche ai jazzisti più esperti, e comunquele sorprese sono sempre ben accolte.

Sabato sera saranno molti i musicisti che si alterneranno sul palco del Milestone per contribuire alla festa con il loro strumento, tra i quali alcuni docenti e allievi della Milestone School of Music.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento