Sabato, 25 Settembre 2021
Eventi

"Dal Mississippi al Po": dal 27 giugno Piacenza capitale del blues

Si aprirà giovedì 27 giugno la rassegna "Dal Mississippi al Po", che unisce musica, letteratura e gastronomia. Ospite d'onore Edoardo Bennato, con il concerto live previsto per sabato 29 giugno

Si aprirà giovedì 27 giugno la rassegna "Dal Mississippi al Po", ideata ed organizzata da Fedro con il supporto di  Regione Emilia Romagna, Provincia e Comune di Piacenza, Fondazione di Piacenza e Vigevano e Banca BCC Centropadana. Il week end più blues dell'anno vedrà la musica grande protagonista con un doppio concerto internazionale ogni sera, per tre ore di live e passione. Accompagnamento musicale acustico rigorosamente dal vivo, inoltre, a fare da sfondo ed intermezzo agli appuntamenti letterari.

Guest star indiscussa del Festival sarà  un celebre cantautore, che torna ad esibirsi dal vivo a Piacenza dopo una lunghissima assenza: si tratta di Edoardo Bennato, che salirà sul palco dell'area live di Via IV Novembre sabato 29 giugno, a partire dalle ore 22.

IL PROGRAMMA COMPLETO

Da quando la notizia è diventata di dominio pubblico, si è creata moltissima attesa e l'entusiasmo per questo concerto è palpabile in città. Le prevendite per il live di Bennato proseguono online sul circuito Ticketnow, ma i biglietti possono essere acquistati anche in alcuni punti vendita fisici quali Libreria Fahrenheit 451 ed Alphaville a Piacenza e Dj 70 a Fidenza e saranno disponibili anche in loco la sera stessa del concerto.

Nella serata di sabato 29 ci sarà però spazio anche per un po' di Piacenza: l'onore (e l'onere!) di aprire la sessione musicale spetterà infatti alla giovane cantautrice Linda Sutti, indiscutibilmente una delle voci più belle e probabilmente la musicista più talentuosa della nostra città. Linda, che già negli scorsi anni aveva avuto un posticino speciale nel festival, in questa nona edizione ha il posto che merita, cioè quello sul palco dei big, e sarà accmpagnata dalla sua band, composta da  Francesco Zucchi alla chitarra e Alberto Dabusti al basso.

L'apertura del festival - il live della prima serata, quella di giovedì 27 giugno- è affidata ad una signora del rock blues Malina Moye, insieme alla sua Fender Stratocaster. Prima di Alina, sul palco dell'Area Live di Via IV Novembre salirà l'armonicista di New Orleans Greg Izor accompagnato dalla sua formazione italiana: il Vintage Trio. Izor ha alle spalle una lunga gavetta, fatta di live nei migliori (e peggiori!) locali di Bourbon Street; si è costruito da sé, riuscendo a diventare un artista completo:cantante, armonicista, songwriter e showman.

Ancora due signore - due Women in Blues - per la seconda serata di "Dal Mississippi al Po", quando a salire sul palco saranno la norvegese Rita Engedalen e la texana Kasey Lansdale. La serata Women in Blues, ad ingresso gratuito per tutti, si colloca all'interno dei Venerdì Piacentini ed è inclusa nel calendario ufficiale degli eventi del Comune di Piacenza.

Per la serata conclusiva della nona edizione del festival, quella di domenica 30 giugno, ennesimo doppio live: sul palco di "Dal Mississippi al Po" saliranno Egidio Juke Ingala & The Jacknives e a ruota, dal Kansan, Moreland and Arbuckle. Per la chiusa del festival, l'ultimo atto della nona edizione, gli organizzatori hanno pensato ad un duo di giovani musicisti: si tratta del chitarrista Aaron Moreland e dell'armonicista Dustin Arbuckle.

Dal Mississippi al Po è nato però come festival che intendeva unire musica e letteratura e mai, negli anni, questo intento è stato tradito. Negli scorsi anni, durante le passate edizioni del festival, a Piacenza sono transitati tutti i più importanti autori contemporanei. Per questa edizione del 2013 va rilevata una differenza nella collocazione oraria  degli appuntamenti letterari: questi si terranno infatti in prima serata, da orario aperitivo fino all'inizio dei concerti live, per sfuggire al caldo delle ore centrali della giornata.  Essendo collocati sullo stesso main stage che ospiterà i concerti, sarà facile per gli ospiti letterari protagonisti dell'appuntamento trasformarsi in presentatori, in pieno stile Dal Mississippi al Po.

A fare da padrone di casa, conduttore, mediatore...l'immancabile Seba Pezzani, Direttore Artistico letterario del festival, a cui si deve, come sempre, tutto il merito per essere riuscito ancora una volta a dare a Piacenza una scossa di cultura.

La grande festa di  Dal Mississippi al Po si arricchirà inoltre, come già era avvenuto lo scorso anno, di un nuovo gustoso ingrediente. Accanto alla musica e alla letteratura, il festival strizeràa l'occhio alla gastronomia. Se il festival di Fedro ha insita in sé la commistione e la contaminazione di generi artistici e la fusione di stili e culture, questa tendenza si applicherà anche al food.

Ogni sera, a partire dalle 19:30, gli stand gastronomici allestiti nell'area live di Via IV Novembre  proporranno piatti gustosi in cui si ritroverà l'ispirazione USA e la qualità. E così, anche se in menù si leggerà “Hamburger”, si potrà avere la certezza che la carne ed il pane siano di origine locale, a rigorosi Km Zero, stesso discorso che si può fare anche per la T-Bone, esotica solo nel nome.

Accanto a piatti di ispirazione americana, l'offerta gastronomica di  Dal Mississippi al Po prevede poi specialità tipiche della cucina piacentina ed emiliana come gnocchi e chicche freschi, salumi tipici, gnocco fritto e molto altro. Così come i vini DOC che verranno serviti accanto alle birre d'importazione.

Un occhio di riguardo verrà mostrato anche nei confronti dei tanti che non mangiano la carne: un menù vegetariano fresco e gustoso sarà a disposizione ogni sera agli stand. L'attenzione posta nella scelta di specialità gastronomiche tipiche e nella ricerca di prodotti locali si colloca nell'ambito di una filosofia più ampia di valorizzazione del territorio, intento primario ed imprescindibile di tutti gli eventi Fedro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Dal Mississippi al Po": dal 27 giugno Piacenza capitale del blues

IlPiacenza è in caricamento