Eventi

"Giovanni Rossi-Made in Italy", a Pontedellolio la presentazione della mostra

A Pontedellolio domenica 20 dicembre alle ore 11.30 la presentazione della mostra "Giovanni Rossi - Made in Italy" presso il corridoio delle Fornaci. L'esposizione sarà aperta al pubblico non appena risolta l'emergenza sanitaria in atto

Sarà allestita a Ponte dell'Olio presso il Corridoio delle Fornaci, recentemente ristrutturato, la mostra "Giovanni Rossi - Made in Italy", che sarà presentata domenica 20 dicembre alle ore 11.30.

L'esposizione racconta la vita straordinaria dell'imprenditore Giovanni Rossi, pioniere, nella prima metà del novecento, della produzione cementifera italiana; ardito capitano di industria, ma anche fautore ante litteram di una politica aziendale attenta ai dipendenti, generosa e solidale.

A distanza di quasi un secolo, percorrendo le strade di Ponte dell'Olio, si respira un'atmosfera di autentica venerazione per quest'uomo, attraverso i ricordi tramandati dalle varie generazioni di lavoratori e di concittadini. 

Il più grande monumento alla sua memoria sono certamente le antiche Fornaci di Ponte dell'Olio, complesso di archeologia industriale di importanza nazionale, oggetto negli ultimi anni di una parziale opera di restauro,dove egli lavorò per decenni prima di inglobare anche la cementeria di Piacenza che porta il suo nome, la Cementirossi, e altre fabbriche del Nord Italia. 

Suddivisa in dodici pannelli e una teca, la mostra sviluppa un percorso di immagini e testi che raccontano non solo il Cavalier Rossi - com'è ancora chiamato dai concittadini dopo più di mezzo secolo dalla sua scomparsa - ma anche il mondo industriale di un'epoca lontana, il territorio della Val Nure, disseminato di miniere, dove lavoravano centinaia di ex contadini e dove sbuffando passava il tramvai, il difficile periodo politico prima, durante e dopo le guerre mondiali, il ciclo della calce e del cemento, i successi dell'imprenditore, a stretto contatto con i grandi dell'epoca quali Enrico Mattei e il Ministro Medici.

Foto e testimonianze di prima mano, inoltre, raccontano  le numerose opere filantropiche di Rossi e della sua discendenza. L'ultimo pannello comprende tre tavole in bianco e nero realizzate per l'occasione da Giovanni Freghieri, maestro italiano del fumetto, di natali piacentini, che rappresentano tre episodi salienti della vita di Rossi: il colpo di pistola a cui sfuggì alla fine degli anni venti, la prigione per motivi politici, la stretta di mano con cui concludeva tutti i suoi affari, privilegiando la fiducia e il rapporto umano sulla burocrazia.

La mostra, che fa parte di una trilogia documentaria su Giovanni Rossi (presto sarà on line il documentario e lo spettacolo che portano lo stesso titolo "Giovanni Rossi- Made in Italy") è frutto di una collaborazione tra il Comune di Ponte dell'Olio e l'Associazione Culturale Muselunghe che ha portato alla vittoria di un bando della Regione Emilia Romagna sulle figure eminenti del novecento emiliano. La trilogia è stata possibile anche per l'intervento di alcuni sponsor tra cui la Confindustria di Piacenza.

Durante l'inaugurazione del 20 dicembre, la mostra verrà illustrata ai presenti dai curatori Giusy Cafari Panico e Roberto Lorenzini dell'Associazione Culturale Muselunghe, alla presenza del Sindaco Alessandro Chiesa e dell'Assessore alla Cultura Fabio Callegari.  Rimarrà a disposizione di un pubblico molto  ristretto - la presentazione è a inviti -  solo per il tempo dell'inaugurazione  a causa delle restrizioni per il covid19, e verrà riproposta senza limitazioni di affluenza e di tempo quando cesserà l'emergenza della pandemia.

cartolina  ROSSI-page-001-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Giovanni Rossi-Made in Italy", a Pontedellolio la presentazione della mostra

IlPiacenza è in caricamento