"Sono le nuvole", mostra evento per l'Osservatorio del Collegio Alberoni

L'Osservatorio Meteorologico, l'antico atlante delle nubi del Collegio Alberoni e le nuvole dipinte di Alberto Bertoldi dal 22 maggio a disposizione del pubblico. Molteplici gli eventi collaterali

inaugurazione della mostra domenica 22 maggio

Una significativa novità e una importante mostra-evento giungono ad arricchire e ad animare la vita culturale e scientifica della città di Piacenza e non solo. Riapre e riprende la sua piena funzionalità l’Osservatorio Meteorologico del Collegio Alberoni, la cui attività si era improvvisamente arrestata con la scomparsa prematura del responsabile Matteo Cerini.

La ripresa dell’operatività dell’Osservatorio Meteo è stata resa possibile dall’accordo e dalla convenzione sottoscritta tra l’Opera Pia Alberoni e la Società Meteorologica Italiana presieduta dal noto scienziato e meteorologo Luca Mercalli.

Come primo atto di questa importante convenzione viene proposta alla città, ai turisti, ai visitatori e a tutti gli appassionati di storia, scienza e arte, la suggestiva ed estremamente articolata mostra evento intitolata SONO LE NUVOLE, la cui inaugurazione ufficiale è prevista per la serata di domenica 22 maggio 2016, in occasione della Notte Europea dei Musei.

Il programma è estremamente denso e ricco di avvenimenti, tutti interamente dedicati alle nuvole, tra i quali la speciale partecipazione del noto meteorologo Luca Mercalli.

La mostra "Sono le nuvole" si preannuncia di grande suggestione per le bellezza delle opere esposte, per il grande fascino della storia che rievoca, quella dell’Osservatorio meteo alberoniano, e di grande interesse poiché i numerosissimi eventi collaterali programmati per la notte di apertura condurranno il visitatore in un percorso che è contemporaneamente artistico, storico e scientifico, offrendo la possibilità di un’esperienza di totale immersione nell’affascinante e misterioso tema delle nuvole.

La mostra comprende:

LE DICIANNOVE SUGGESTIVE VEDUTE DELL’ANTICO ATLANTE DELLE NUBI DI PIACENZA dipinte nella seconda metà del XIX secolo da un anonimo artista piacentino e recentemente riscoperte al Collegio Alberoni.

LE VENTOTTO SPLENDIDE NUVOLE REALIZZATE DALL’ARTISTA ALBERTO BERTOLDI, residente a Piacenza e noto in Italia e all’estero proprio come pittore di nubi, straordinariamente realistiche e così capaci di svelare le tensioni esistenziali dell’uomo contemporaneo.

LE INSTALLAZIONI ACUSTICHE E LUMINOSE DI GIANCARLO CARRARO, artista della luce e del suono, conosciuto per le suggestioni luminose realizzate sulle facciate delle principali architetture piacentine, anche in occasione delle edizioni del Jazz Fest. Sue installazioni sono previste il giorno dell’inaugurazione e anche nelle sale di mostra per tutto il tempo di apertura di quest’ultima.

GLI ANTICHI REGISTRI E STRUMENTI METEOROLOGICI ALBERONIANI, solitamente non visibili e non esposti: tre antichi registri che annotano dati meteo piacentini, ciascuno con una specifica e differente metodologia di registrazione degli stati del cielo, e il nefoscopio, strumento per la misurazione del moto delle nuvole.

IL CANTO DEL SOPRANO ANA SPASIC, da lei integralmente concepito e composto a partire dall’antico atlante alberoniano delle nubi e che sarà ascoltabile nella intensa notte dell’inaugurazione.

L’ATLANTE FOTOGRAFICO DELLE NUBI E DEL CIELO DI PIACENZA OGGI, realizzato, sulla traccia dell’antico atlante alberoniano, dai fotografi Massimo Mazzoni e Roberto Ponti, le cui immagini saranno sempre visibili in un pannello digitale in mostra e verranno proiettate nella Sala degli Arazzi durante alcuni eventi collaterali.

Questi sono gli elementi principali della mostra - evento Sono le nuvole che, attraverso la storia, la bellezza e le infinite forme di questo suggestivo elemento del cielo, intende rievocare la straordinaria avventura dell’Osservatorio Meteo del Collegio Alberoni, dal 1802 a oggi, e contemporaneamente richiamare la cura della casa comune oggetto dell’Enciclica di Papa Francesco.

Il titolo SONO LE NUVOLE è anche la risposta della marionetta Yago alla domanda della marionetta Otello, nel profondo stupore generato dalla straziante bellezza del Creato, nel quarto episodio del film “Capriccio all’italiana” di Pier Paolo Pasolini.

La bellezza del creato, svelata attraverso quella delle nuvole, è il filo conduttore di evento espositivo dedicato alla memoria di Matteo Cerini, attento osservatore del cielo e delle nubi, che per vent’anni ha curato, con impegno quotidiano e passione, l’attività degli Osservatori Meteorologico e Sismico del Collegio Alberoni.

La mostra SONO LE NUVOLE è allestita in due sale della Galleria Alberoni: la Sala Scribani Rossi e quella che ordinariamente ospita una selezione di opere della collezione Mazzolini d’arte contemporanea.

L’evento - mostra SONO LE NUVOLE (la mostra, la notte dei musei, gli eventi collaterali) è accompagnato dalla pubblicazione di un ampio ed elegante catalogo di circa 100 pagine.

Programma di domenica 22 maggio

GALLERIA ALBERONI, ORE 19.00 – 20.45

Nuvole in viaggio

L’avventura dell’Osservatorio Meteorologico del Collegio Alberoni dall’800 a oggi.

Due visite guidate con animazioni teatrali e danza.

A cura di Maria Rosa Pezza

Con la partecipazione di Paolo Contini e della Scuola di danza New Happy Dance

Inizio ore 19.00 e ore 20.00

GALLERIA ALBERONI, SALA DEGLI ARAZZI, ORE 20.45

Passano le nuvole, cariche di notizie

I cambiamenti climatici in corso

Conversazione di LUCA MERCALLI, meteorologo, Presidente Società Metorologica Italiana

GALLERIA ALBERONI, ORE 22.00

Sono le nuvole

L’antico atlante delle nubi del Collegio Alberoni e le nuvole dipinte di Alberto Bertoldi

Presentazione della mostra

Eleonora Squeri intervista Alberto Bertoldi e Maria Rosa Pezza

GALLERIA ALBERONI, ORE 22.30

Musica e nuvole

Concerto di musiche ispirata alle nuvole dall’800 alla sperimentazione contemporanea

F.Liszt, P. Mussorgsky, C. Debussy, G. Hendricks, M. Kagel, D. Higgins, T. Dun

Luca Scheppati, pianoforte, Angelo Contini, trombone, Ana Spasic, soprano

Il canto delle nuvole

Ana Spasic, soprano, interpreta l’antico atlante delle nubi del Collegio Alberoni

Composizione inedita

GALLERIA ALBERONI,

ore 19.00 – 22.00 - ore 23.30 – 00.30

Sono le nuvole

L’antico atlante delle nubi del Collegio Alberoni e le nuvole dipinte di Alberto Bertoldi

Visita libera e gratuita alla mostra

PARCO DEL COLLEGIO ALBERONI

ORE 22.00 – 00.00

La Specola Astronomica del Collegio Alberoni

Visite guidate

ORE 19.00 – 24.00

RISTORANTE LA CHIESETTA

Per i partecipanti alla Notte dei Musei aperitivo e cena a prezzo speciale

La serata sarà raccontata in diretta su Instagram nella comunity IgersPiacenza
Durante la serata installazioni acustiche e luminose di nuvole sulla facciata della Galleria a cura di Giancarlo Carraro

DA VENERDI’ A DOMENICA POMERIGGIO PERCORSI ACCOMPAGNATI E VISITE GUIDATE

In occasione dell’evento SONO LE NUVOLE l’Opera Pia Alberoni ha deciso di effettuare una nuova apertura straordinaria per la Galleria e il Collegio Alberoni, così da consentire un ampio afflusso alla mostra, e fare di quest’ultima un’ulteriore occasione per scoprire e riscoprire la storia dell’istituzione alberoniana e della preziosissima dotazione artistica e culturale in essa custodita.

Si potrà accedere alla mostra, alla Galleria e al Collegio con le seguenti modalità:

La Galleria, il Collegio Alberoni e la mostra Sono le nuvole saranno visitabili, dopo l’inaugurazione di domenica 22 maggio, da venerdì 27 maggio 2016 a domenica 3 luglio con le seguenti modalità

Venerdì, sabato pomeriggio

La Galleria e la mostra sono visitabili dalle ore 15.00 alle ore 18.00

Alle ore 16.00 e alle 17.00 percorsi accompagnati attraverso la mostra, la Galleria e il Collegio (Ecce Homo di Antonello da Messina, la biblioteca monumentale, gli osservatori).

Domenica

La Galleria e la mostra sono visitabili dalle ore 15.00 alle ore 18.00

Alle ore 16 visita guidata alla mostra, alla Galleria e al Collegio Alberoni (Ecce Homo di Antonello da Messina, la biblioteca monumentale, la sezione scientifica e gli osservatori).

Biglietti:

Ingresso alla sola mostra: €. 2,50

Ingresso alla mostra e alla Galleria Alberoni €. 4,50

Percorsi accompagnati €. 6,00

Visite guidate in occasione degli eventi collaterali: €. 4,50

Come si può notare la mostra può essere visitata liberamente e in modo autonomo rispetto alle collezioni storiche alberoniane

Le visite guidate e i percorsi accompagnati, attivati nei giorni di apertura della mostra, prevedono un itinerario di visita che intende portare il pubblico alla scoperta del patrimonio alberoniano, della storia degli osservatori scientifici fino all’attualità delle opere presenti in mostra.

EVENTI COLLATERALI

Davvero molto numerosi sono gli eventi collaterali che animeranno le settimane di apertura della mostra e che permetteranno di approfondire i molteplici aspetti culturali, artistici, storici, antropologici e scientifici sollecitati dal percorso espositivo e dal denso tema delle nuvole.

DOMENICA 29 MAGGIO 2016

Galleria Alberoni, ore 16.00

Il parco e il giardino del Collegio Alberoni

Visita guidata storico-botanica agli spazi verdi alberoniani

Ingresso ridotto €. 4,50

Il Collegio Alberoni possiede due grandi spazi verdi di origine settecentesca: il giardino interno e il grande pomario. La visita guidata, nella forma della passeggiata attraverso due splendide architetture naturali, guiderà il pubblico alla scoperta della loro genesi, delle successive trasformazioni fino alla loro attuale conformazione. Il percorso prevede la visione e la conoscenza delle specie naturali in esso presenti.

Parco del Collegio, ore 17.30

Laudato sì. Guardare le nuvole, pensare all’umano.

Conversazione con Padre Erminio Antonello, Superiore del Collegio Alberoni

Nel parco del Collegio Alberoni, al termine della visita guidata, una conversazione- riflessione di Padre Erminio Antonello sulla bellezza del Creato e la responsabilità per la cura della casa comune, richiamata dall’Enciclica Laudato si’ di Papa Francesco.

DOMENICA 5 GIUGNO 2016

Galleria Alberoni, ore 16

Nuvole e cieli nei dipinti delle collezioni alberoniane

Visita guidata speciale a cura di Maria Rosa Pezza

Ingresso ridotto €. 4,50

Un originalissimo itinerario di visita focalizzato esclusivamente sulla parte superiore dei dipinti delle collezioni alberoniane, quelli che presentano raffigurazioni di cieli, nubi e perturbazioni meteorologiche. Un percorso speciale che svelerà particolari meno osservati dei capolavori della Galleria: dalla visione apocalittica nel cielo della raffinatissima tavola dipinta da Henri Met de Bles, ai cieli tempestosi nelle marine di Salvator Rosa, alle delicate nuvole nella raffinata pittura di paesaggio delle collezioni del cardinale Alberoni.

Sala degli Arazzi, ore 17.30

Le nuvole nell’antichità semitica e nelle Sacre Scritture

Conversazione con Padre Giuseppe Testa, biblista

Padre Giuseppe Testa, missionario vincenziano del Collegio Alberoni, biblista tra i più noti in Italia, conversa con il pubblico indagando l’immagine delle nuvole come espressa e percepita nell’antica cultura semitica e nelle Sacre Scritture.

DOMENICA 12 GIUGNO 2016

Galleria Alberoni, Sala degli Arazzi, ore 16

L’avventura degli Osservatori scientifici del Collegio Alberoni

Visita guidata speciale

Ingresso ridotto €. 4,50

Un percorso guidato narra l’avventura degli Osservatori scientifici alberoniani, quello meteo, quello sismico e le due specole astronomiche.

Attività, studi, progetti e personaggi che, dall’800 in poi, ne sono stati protagonisti.

Sala degli Arazzi, ore 17.30

Le nuvole tra letteratura e cinema

Conversazione a cura di Eleonora Squeri e Roberto Buonocore

Le nuvole sono un elemento reale, materiale, ma anche simbolico e metaforico. La conversazione guiderà gli intervenuti in un percorso affascinante attraverso l’attenzione che poesia, romanzi e cinema hanno dedicato al fascino misterioso delle nubi.

SABATO 18 GIUGNO 2016

Galleria Alberoni, Sala degli Arazzi

In occasione dell’edizione 2016 di Letti di Notte

Ingresso gratuito

Ecco il programma:

ore 20.00

L’avventura degli Osservatori scientifici del Collegio Alberoni

Visita guidata speciale

Ingresso gratuito

Un percorso guidato narra l’avventura degli Osservatori scientifici alberoniani, quello meteo, quello sismico e le due specole astronomiche.

Attività, studi, progetti e personaggi che, dall’800 in poi, ne sono stati protagonisti.

Ore 21.00

Le nuvole e la città

Presentazione dell’atlante fotografico delle nubi di Massimo Mazzoni e Roberto Ponti

a seguire

Letture ispirate alle nuvole

Ore 22.00

Concerto

Quintetto del Conservatorio di Milano

Ingresso gratuito

Costituito da cinque professori del Conservatorio di Milano, il Quintetto eseguirà un suggestivo programma musicale.

F. Schubert (1797-1828), Quintetto in La maggiore, “La trota”, opera 114;

J. Nepomuk Hummel (1778-1837). Quintetto in Mi bemolle, opera 87

DOMENICA 26 GIUGNO 2016

Galleria Alberoni, Sala degli Arazzi, ore 16

Nuvole in viaggio

L’avventura dell’Osservatorio Meteo del Collegio Alberoni dall’800 a oggi

Visita guidata speciale

Ingresso ridotto €. 4,50

Un percorso speciale, rievoca e narra l’esperienza dell’Osservatorio Meteo dalla sua origine fino ai nostri giorni, tra attività, ricerche e protagonisti.

Sala degli Arazzi, ore 17.30

Visita alla mostra “Sono le nuvole” con l’artista Alberto Bertoldi

ALBERTO BERTOLDI guida il pubblico nella visione delle sue opere in mostra e dialoga con i presenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento