Motonautica a Boretto: riparte la stagione. Adrenalina e campioni sul po

Al via il Campionato Europeo di motonautica. Tornano in acqua i fratelli Cremona, campioni piacentini.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

Boretto (RE): 3-4 giugno non manca proprio nulla per un inizio davvero adrenalinico. Ancora una volta Boretto capitale indiscussa dell'inizio di stagione della motonautica. Tutti presenti per il 57esimo Gran Premio motonautico Hidro GP, il Campionato Europeo e la Formula F/250. In acqua per l'Italia Alessandro e Massimiliano Cremona provenienti da una stagione non poco facile, che li ha visti in difficoltà con i motori dei loro fuoribordo. Per i fratelli Cremona trattasi della prima prova del Campionato Europeo F250, un appuntamento questo dei fratelli, che utilizzeranno come test in previsione del Campionato Mondiale a Barcis (Pordenone). "Durante le prove libere i motori hanno risposto bene, grazie al lavoro meticoloso dei nostri meccanici fatto durante l'inverno", il commento a caldo di Alessandro, già secondo in classifica, dopo l'esito della prima e unica prova cronometrata. Non sono mancati però momenti di alta tensione durante la terza manche disputata ieri, quando il pilota Tosi Denny (Motonautica Boretto), in fase di virata è entrato dall'esterno in collisione con lo scafo di Alex Cremona, tamponandolo sul lato destro e costringendolo al ritiro. Inzio dunque impegnativo quello del campione piacentino; ottimo invece il piazzamento del fratello Max che ha "aperto le danze" della sua stagione agonistica, con un meritatissimo secondo posto. Davanti a lui, sul gradino più alto del podio, il pilota ungheresePeter Bodor. Crescono anche le giovani leve del team piacentino: sul podio per la prima prova del campionato Italiano OSY 400 Finotti Luca (primo) e Ghiraldi Mattia A sfidare in acqua i nostri campioni, i piloti di Ungheria, Germania, Bulgaria, Repubblica Ceca, Regno Unito, e Finlandia. press office Alessandra Sarpedonti

Torna su
IlPiacenza è in caricamento