Neurodiversità e disabilità in famiglia, valorizzare il rapporto tra fratelli.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

Neurodiversità e disabilità in famiglia, valorizzare il rapporto tra fratelli. Questo il titolo dell’incontro in programma il 28 settembre, dalle 9, al centro Il Samaritano di via Giordani a Piacenza.

L’iniziativa è organizzata dalla sezione provinciale di Angsa, associazione nazionale genitori soggetti autistici, insieme alla Fondazione Pia Pozzoli – Dopo di Noi, con il supporto di Ausl Piacenza.

Protagonista del convegno l’ortopedagogista Bert Pichal.

Questo il programma dei lavori: dalle 9 alle 10 e 45 si parlerà de “Il rapporto fraterno: quali caratteristiche e cosa succede in presenza di un bambino con bisogni speciali? Sfide e opportunità per fratelli e sorelle, dai bambini agli adulti”.

L’incontro riprenderà alle 11 e proseguirà fino alle 13. Questa seconda parte del convegno si concentrerà su “Cosa possiamo fare per sostenere i siblings? Esempi di attività in gruppo e suggerimenti per i genitori e operatori per rafforzare il rapporto tra fratelli e sorelle. Condivisione di libri e materiale per lavorare con fratelli e compagni di bambini con bisogni speciali”.

Ingresso libero.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento