"No Lander", un'odissea malinconica e intimista chiude la stagione di danza

Il coreografo Riccardo Buscarini approda finalmente a Piacenza con la sua ultima creazione "No Lander" , ispirata all'Odissea omerica. Appuntamento domenica 7 maggio alle ore 16 al teatro Municipale

Un'immagine di scena - foto by Veronica Billi

Sarà in scena al Teatro Municipale domenica 7 maggio alle ore 16 Riccardo Buscarini con la sua ultima creazione "No Lander", che chiude la stagione di Danza 2016/17. Meditazione malinconica e sottile sui temi dell'Odissea di Omero, "No Lander" è un discorso sul desiderio e sull’appartenenza. Cinque danzatori, esposti ad uno spazio spietato, agiscono come marinai dispersi in mare.. nulla a cui aggrapparsi, senza radici, senza luce e senza terra. Mentre precipitano e immediatamente sono risollevati da un intricato lavoro di gruppo, come se lottassero per afferrare qualcosa, la loro carne emerge dall’oscurità in torsioni elastiche e scultoree.
Una desolata illuminazione industriale e un tappeto sonoro catturato dal vivo convergono nello spazio, trasformando la scena in un relitto abbandonato.

"Lo spettacolo - spiega Buscarini - è d’ispirazione parzialmente autobiografica a raccontare la difficoltà nella ricerca della propria identità in un mondo che oggi viaggia a mille velocità diverse, simboleggia il nostro essere alla ricerca di un punto fisso, di un miglioramento, di una luce che manca, ma mi sento di dire che è simbolico anche di quello che sta succedendo nel Mediterraneo, la culla della civiltà europea che sta diventando Odissea e tomba per molti: simbolico di quel cercare qualcosa di migliore, quella fuga attraverso il mare spinti da un desiderio e da una speranza che purtroppo, a volte, trovano il naufragio e la morte". 

A work that swells with poetic significance
(Sanjoy Roy, LondonDance)

Intelligent performance art of a very high quality
(Graham Watts, DanceTabs)

"No Lander" è stato commissionato da The Place, Londra con il supporto di ResCen - Middlesex University, Arts Council of England, TIR Danza e sostenuto dal Fondo per la Danza D’Autore/ Regione Emilia-Romagna 2015/2016. Sviluppato durante il progetto internazionale di ricerca ArtsCross London 2013.

Concept e coreografia: Riccardo Buscarini
Direttore di prova: Mariana Camiloti
Interpreti: Riccardo Buscarini, Andrew Gardiner, Josh Jones, Marc Stevenson, Tom WohlfahrtDdisegno del disegno del suono: Domenico Angarano - include Salvatore De Cicco (voce) e Nero's Lyre (Lament for Solo Lyre in the Ancient Greek Phrygian Mode) di Michael Levy
disegno luci: Michael Mannion
costumi in collaborazione con Annette Malone

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento