Petsfestival, a Pc Expo 20mila metri di esposizione dedicata agli animali 

Pronta la quinta edizione prevista per il 21 e 22 ottobre nell'area fieristica di Le Mose

Fiere e festival dedicati agli animali sono disseminati per tutta Italia, e ognuno di essi gode di una sua specificità. La forza di Petsfestival è quella di mettere insieme il top di ogni settore: che si tratti dei pesci o dei furetti, dei conigli o dei cani, chi visiterà Piacenza Expo troverà le proposte più aggiornate e gli operatori più qualificati per chi abbia un animale in casa o in cortile.

È per questa ragione che, come nelle precedenti edizioni, la “corsa allo stand” è il fenomeno che gli organizzatori di Petsfestival stanno registrando in queste settimane: si preannuncia infatti l'imminente “sold out”. Ne è segnale inequivocabile il raggiungimento alla data dell'8 luglio della tappa di 200mila accessi al sito ufficiale www.petsfestival.eu, mentre la pagina Facebook ha finora ottenuto quasi 40mila like.

Intanto, Petsfestival ha sottoscritto un accordo con Tartarughe Beach, la nota esposizione di tartarughe, che quest’anno si svolgerà il 23 e 24 settembre nella abituale location di Cesena. Il gemellaggio fra i due grandi eventi, due inconfutabili realtà del panorama italiano del “pet friendly”, consentirà ai visitatori di Tartarughe Beach di usufruire di uno sconto di 2 euro sul biglietto di ingresso a Petsfestival. Si tratta di un accordo che farà piacere a tutti gli appassionati. Entrambe le manifestazioni hanno un palmarès invidiabile che ad ogni edizione implementano in modo significativo. In comune, oltre ai risultati raggiunti, l’amore per la natura e per gli animali che si percepisce appena varcata la soglia d’ingresso delle due manifestazioni.

Parallelamente, si sta configurando la presenza a Piacenza Expo per i giorni di Petsfestival della più grande libreria d'Italia dedicata al mondo degli animali e ai loro custodi: grazie all'accordo con Prontolibri, il servizio di promozione della lettura, si stanno radunando le proposte degli editori di tutta Italia che riguardino la zoofilia in senso lato: non solo i manuali per la cura e l'allevamento, ma anche la narrativa che dedica attenzione agli animali e all'ambiente: la natura protagonista di storie e di insegnamenti per l'uomo. Lo stand sarà dedicato a Navar, il cane eroe dei soccorsi ai passeggeri della nave Costa Concordia incagliatasi al Giglio nel 2012.
Il numero di espositori a Petsfestival quest'anno è destinato a toccare i 300 e, per una diretta proporzione verificata sul campo, questo dato lascia prevedere il superamento della soglia di 30mila visitatori (già lo scorso anno si era sfiorata questa cifra).

Sono numeri che impongono il previsto incremento dello spazio espositivo: ai tre grandi padiglioni dell'Expo si sono aggiunte tre tensiostrutture che ospiteranno il mondo del country, il mondo dei cavalli e un food village (con possibilità di ristorazione vegetariana). A chi verrà a visitare Petsfestival sarà assicurata la massima assistenza quanto a logistica e accoglienza: parcheggi gratuiti in città serviti da navette gratuite, dog-sitting all’interno della fiera e percorsi facilitati, intrattenimento durante il giorno con spettacoli e sabato sera la grande festa in clima western. Insomma, chi deciderà di trascorre l'intero week-end a Piacenza non avrà tempi morti, e gli espositori brinderanno al successo.

Data l'articolazione e il numero di proposte, gli organizzatori suggeriscono al pubblico di dedicare alla manifestazione l'intera fine settimana del 21 e 22 ottobre.

IL PROGRAMMA

Galleria di ingresso in fiera: ospiterà quasi 1.000 mq. di verde suddiviso fra piante
grasse, bonsai, orchidee e numerose curiosità floreali.
Padiglione 1 area cani: i visitatori troveranno l’area di 400 mq destinata alle dimostrazioni cinotecniche. nella quale si alterneranno spettacoli della durata di 20 minuti ciascuno (esibizione di disc dog, sfilata di razze canine, dog dance, sheepdog con le oche).
A poca distanza, l’area grooming con dimostrazioni di toelettatura e con gli operatori del settore pronti a dare consigli per tutte le necessità.
E infine una concreta prospettiva di lavoro per cani e gatti: al Dog Movie Casting si potrà potrà partecipare a una vera selezione degli amici a 4 zampe, con qualche possibilità per coniglietti nani e furetti, destinata a trovare i protagonisti di spot, corto e lungometraggi. Chi è convinto di avere in casa l'erede di Rintintin o di Rex potrà metterlo alla prova.
Padiglione 1 area falconeria: anche quest’anno c'è la magica presenza di splendidi esemplari di rapaci diurni e notturni, ambientata in un contesto che aiuterà a entrare in rapporto con questi animali, premiata in questa edizione da un aumento dello spazio dedicato e dalla selezione di accessori e mangimi ad hoc.

Padiglione 1 area acquariologia: i tre super concorsi Aquascaping, Betta Splendends e Oranda Show hanno scelto Petsfestival per ottenere la massima visibilità da parte del pubblico.
AQUASCAPING 2017. Sembrava una moda passeggera, invece è una realtà. Alcuni specialisti avranno in dotazione rocce, piante acquatiche, cortecce e vasche per allestire, in un tempo prestabilito splendide microscenografie ispirate a Madre Natura. Si tratta di una dimostrazione di ciò che è l‘aquascaping, la nuova pratica entrata nella dimensione acquariologica moderna. Nei due
giorni di Petsfestival ci saranno dodici contendenti che hanno accettato la sfida di sottoporre le loro creazioni a una giuria di esperti e di gareggiare per premiare il vincitore sfidarsi nei due giorni. Ma il giudizio più importante sarà quello dei pesci che poi andranno a nuotare nella nuove vasche “firmate”, residenze di lusso rispetto alla vecchia boccia di vetro.
BETTA SHOW 2017 Il betta splendens è comunemente conosciuto con lo pseudonimo di “pesce combattente” per il suo carattere, diciamo non proprio socievole con i suoi simili, e per la sua spiccata azione di difesa del territorio, evidente specialmente fra i maschi. Ma in realtà è apprezzato, allevato e ammirato per la sua livrea e le sue colorazioni a dir poco splendide. In cattività vive fino a
5 anni. L’Associazione Italiana Betta Splendens organizzerà una esposizione con centinaia di esemplari (rigorosamente uno per vasca) nell'ampio spazio dedicato ad essa da affinché il pubblico possa ammirarne la forma, i colori e le movenze.
ORANDA SHOW 2017 Non chiamiamoli pesci rossi! Questi erano solo i loro antenati. Dal comune carassius auratus derivano infatti gli splendidi esemplari di oranda allevati nelle diverse varietà quali, per citare le principali, i red cap, i testa di leone e i black moor. L’Oranda Show di Petsfestival proporrà centinaia di esemplari, alcuni di valore superiore ai mille euro. Il pubblico potrà confermare con la sua attenzione quali sono gli esemplari più belli.
Padiglione 2 area furetti – Petsfestival darà vita a Ferret Beauty Show, il concorso di bellezza per furetti con tanto di presentatori, giudici e pubblico partecipe. Saranno molti esemplari, provenienti dall’Italia e dall’estero, a gareggiare in simpatia.

Padiglione 2 area gatti: l’irresistibile fascino dei felini è pronto a rivendicare i suoi primati di presenza nelle case italiane, e se ce ne fosse bisogno, le varietà presenti a Petsfestival creeranno ulteriore imbarazzo nella scelta fra le diverse razze.
Padiglione 2 area piccoli animali da compagnia: conigli nani, cavie peruviane, ricci africani e altri vecchi e nuovi ospiti che brancolano delle nostre case, vicini ai mai trascurabili piccoli volatili che competono fra loro per attirare l'attenzione del pubblico con i loro colori e i loro canti.
Padiglione 3 area rettili - tartarughe piccole, medie e grandi, rettili, sauri: per chi ama (o teme) questo gruppo di animali potrà esaminarli a distanza ravvicinata.
Padiglione 4 - tensiostruttura esterna 1 animali in plein air: cavalli e altri animali da stalla e da cortile, comprese le razze bovine da esposizione, alcuni dei quali daranno vita a spettacoli equestri, a sheep dog e a esibizioni di falconeria. Ci saranno anche i maialini nani, novità in anteprima a Petsfestival: per dare un nome di prestigio a questi animali si adotta la definizione di “unconventional pet”, cioè animali da compagnia non convenzionali, anch'essi capaci di meritarsi l'affetto della famiglia. Qualcuno li terrebbe anche in casa, non fosse per lo spazio.
Padiglione 5 food village: quest’anno prevede (doverosamente) anche uno spazio
vegetariano che, unitamente agli altri vari punti ristoro distribuiti su tutto il quartiere fieristico, farà il massimo per soddisfare l’appetito di tutti e accorciare al massimo i tempi di attesa per ristorare espositori e visitatori.
Padiglione 6 - tensiostruttura esterna 2: a tutto country! e tutto in stile: ristorazione, balli, stand, abbigliamento, accessori, e musica e dj rigorosamente in stile vecchia America.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento