menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il tavolo degli organizzatori

Il tavolo degli organizzatori

«PetsFestival: un evento realizzato da chi ama gli animali e altrettanto dedicato a chi li ama»

Grande attesa per la due giorni a Piacenza Expo il 17 e il 18 ottobre. Gli organizzatori si attendono un boom da 35mila visitatori da tutta Italia. Overbooking per gli espositori. Impiegato per la prima volta anche il terzo padiglione

«Piacenza è lieta di ospitare anche quest’anno una manifestazione di successo sempre crescente, soprattutto organizzata con professionalità e incentrata sul rispetto profondo per gli animali. Un evento che si basa su questo principio, realizzato da chi ama gli animali, e altrettanto dedicato a chi li ama».

Sono le parole che il vicesindaco Francesco Timpano ha detto nel presentare l’edizione di PetsFestival che si terrà a Piacenza Expo il 17 e 18 ottobre. Un appuntamento che per il terzo anno consecutivo vede prediligere Piacenza come città cardine, e in grado di attirare decine di migliaia di visitatori e appassionati da tutta Italia. Lo stesso Angelo Manfredini, di Piacenza Expo, ha sottolineato «la qualità e serietà dell’organizzazione del PetsFestival di Piacenza, che si prevede così affollato che abbiamo addirittura reso disponibile anche il terzo padiglione della struttura espositiva piacentina di Le Mose».

«Si prospettano grandissimi numeri per l'apertura di sabato 17 ottobre - dicono entusiasti gli organizzatori - Gli espositori dal 2013 al 2015 sono passati da 170, a 200, fino a 270 nel 2015, con un incremento di quasi il 60%, e diverse aziende sono attualmente in overbooking. Gli spazi espositivi sono passati da 14.000 metri quadri al coperto a 20.000 metri quadri interamente al coperto. I visitatori sono passati da 25.000 a 30.000, e visti i numeri in gioco per il 2015 si aspettano non meno di 35.000 persone».

Pets Festival 01-2Domenico Palieri - una delle colonne portanti dell’organizzazione, responsabile della grande area DogsFestival, cinofilo di vecchia data e responsabile della maggiore azienda italiana dedicata al settore delle esposizioni canine con un feeling mai sopito verso il cane di razza ma anche e soprattutto per il meticcio - spiega: «Questo è sicuramente il più grande evento “All Pet” di Italia. Questo significa in primis un grande interesse da parte delle aziende. Sottolineiamo subito che qui non si venderanno cuccioli di cani e gatti, e non ne saranno presenti al di sotto dei quattro mesi di età. Inoltre i controlli Asl e la profilassi veterinaria sono estremamente rigidi, severi e rigorosi: questa è la serietà che ci ha premiato fino ad oggi, e che continuerà a farlo».
Gli spettacoli che accompagneranno la due giorni piacentina sono davvero tanti e accompagneranno i visitatori per tutto il tempo: come i cavalli (caroselli, gimcana, conduzione mandrie) ma anche cani (freesbee, agility, condotta), gatti, falconieri. Sul sito petfestival.it i visitatori possono scegliere il menu di spettacolo più consono alle proprie aspettative. Per la prima volta in Italia anche lo spettacolo di dog dance dell’artista Vanda Gregorova. Verranno presentate 40 razze canine ma, viene sottolineato ancora una volta, cuccioli di cani e gatti non sono in vendita: «Gli esperti agli stand saranno qui per rispondere alle domande e alle curiosità della gente».

PetsFestival 02-2Una parte importante del festival è ovviamente anche quella dedicata ai gatti e agli acquari. Ma ci saranno anche i rettili e i piccoli mammiferi da compagnia come criceti e cincillà.
Come sottolineato più volte dagli organizzatori, lo staff sarà composto anche da numerosi veterinari: «Questo a tutela sia degli animali ma anche degli stessi visitatori». A questo proposito viene raccomandato ai visitatori che volessero liberamente entrare con i propri animali, di portare con sé il libretto veterinario che attesti la regolarità delle vaccinazioni. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento