Nel fine settimana Piacenza diventa Green City

Presso l'ex chiesa di Sant'Agostino importante convegno sabato 27 maggio e visite alla location - trasformata in un giardino urbano - il giorno successivo. Nel pomeriggio "Bike Park Tour", biciclettata alla scoperta dei parchi di Piacenza

L’associazione piacentina Linfa Urbana organizza per le giornate di sabato 27 e domenica 28 maggio l’iniziativa Piacenza GreenCity presso l’ex chiesa di Sant’Agostino (Stradone Farnese, Piacenza): un weekend ricco di appuntamenti per riflettere sul ruolo della natura all’interno dell’ecosistema urbano.

All’interno dell’ex chiesa della seconda metà del XVI secolo, germoglierà un suggestivo giardino temporaneo, progettato da Linfa Urbana e realizzato con 600mq di prato naturale e oltre 20 piante. Il giardino resterà aperto al pubblico per l’intera durata dell’iniziativa e ospiterà numerosi eventi tra cui: un convegno con esperti relatori del settore, una mostra fotografica, una rassegna cinematografica, un laboratorio di scrittura per i più giovani, le visite culturali FAI e la partenza di una biciclettata urbana che attraverserà i parchi cittadini.

L’intervento progettuale restituirà alla cittadinanza uno dei luoghi più rappresentativi di Piacenza, normalmente inaccessibile, e lo trasformerà in un spazio pubblico temporaneo dove poter trascorrere il proprio tempo libero e partecipare alle attività in programma a contatto con la natura

Sabato 27 maggio, a partire dalle ore 09.45, si terrà il convegno dal titolo “Natura in città. Le infrastrutture verdi come strutture portanti dell’ecosistema urbano e i benefici collettivi dell’abitare in armonia con la natura”, che vedrà la partecipazione di esperti professionisti provenienti dalle principali città del nord Italia.

L’obiettivo è portare l’attenzione sull’importanza della natura come elemento “strutturale” della città in grado di contribuire al benessere collettivo e al miglioramento della qualità urbana.

Dopo un breve saluto introduttivo, da parte dell’associazione Linfa Urbana, interverrà Andreas Kipar, architetto paesaggista di fama internazionale fondatore dello studio Land Italia Srl, che affronterà il tema di come le infrastrutture verdi possano essere una risposta adeguata alle grandi sfide urbane e, più in generale, di come la natura in città possa essere catalizzatore di sviluppo economico e culturale.

Paolo Miglietta, direttore del settore ambiente e servizio grandi opere del verde della Città di Torino, presenterà le sfide affrontate, negli ultimi 30 anni, dal capoluogo

piemontese nei processi di trasformazione delle aree industriali cittadine in parchi urbani.

Marina Trentin (WWF Italia), presenterà il progetto milanese Rotaie Verdi: un’ipotesi innovativa di parco lineare di 8 km lungo gli scali ferroviari in dismissione di San Cristoforo, Porta Genova e Porta Romana.

Roberto Panzeri, responsabile per la casa editrice Il Verde Editoriale, che pubblica la rivista ACER, leader nel mondo del verde professionale, illustrerà il Premio “La Città per il Verde”, che riconosce l’impegno dei comuni a favore del verde pubblico. I progetti premiati dalla rivista nel corso degli anni saranno esposti nelle navate laterali grazie all’allestimento curato da Diathema Studio.

A seguire, Teodoro Georgiadis, 1° ricercatore dell’Istituto di Biometeorologia del CNR, illustrerà come il metabolismo delle città influenzerà sempre più profondamente la qualità della vita e la salute dei cittadini e di come oggi sia possibile utilizzare il concetto di ‘benessere fisiologico’ per operare in sede di progetto urbano.

Silvio Anderloni, direttore del Centro Forestazione Urbana Italia Nostra, relazionerà sulle esperienze di riqualificazione di aree urbane condotte a Milano con la partecipazione attiva dei cittadini, come Boscoincittà, primo esempio di “forestazione urbana” in Italia.

Enrico Calvo, dirigente del Dipartimento dei Servizi al Territorio Rurale e alle Foreste - ERSAF, porterà l’attenzione sull’importanza delle foreste urbane come bene comune per il benessere della città e per il miglioramento della qualità della vita.

Per finire, l’intervento dell’ecopsicologa Cristina Mori, che parlerà degli effetti benefici a livello psicofisico del vivere a contatto con la natura, e di come la nostra “crisi psicologica” sia dovuta in parte alla mancanza di un legame sensoriale ed emotivo con il mondo naturale.

Dopo la pausa, si riprende il pomeriggio alle ore 15.30 con la presentazione, a cura di Legambiente e FAI Gruppo Giovani Piacenza, della Campagna People4Soil, un’iniziativa dei Cittadini Europei sostenuta da oltre 400 associazioni, che chiedono che il suolo venga riconosciuto come un patrimonio comune da proteggere.

A seguire l’intervento di Paolo Manfredi, biologo e amministratore unico di Ecosistemi m.c.m, che illustrerà le metodologie per il ripristino dei suoli degradati e inquinati attraverso la presentazione del progetto New Life - recupero ambientale dell’ex discarica di Borgotrebbia.

A partire dalle 16.00 inizierà la rassegna “Arte e Natura”: tre appuntamenti pomeridiani da non perdere per osservare la natura con creatività e secondo diversi punti di vista.

Per la sezione, Natura e Fotografia, si terrà l’inaugurazione della mostra fotografica “Natura in Città” a cura di Reparto Agitati – Alta Sorveglianza. Per l’occasione, il Reparto ha aperto un contest al quale è possibile partecipare, inviando i propri scatti al sito dell’associazione. Le migliori saranno premiate ed esposte a Sant’Agostino per i due giorni dell’iniziativa.

 A seguire alle ore 16.30, Natura e Scrittura, un momento dedicato ai più giovani, con il laboratorio di scrittura creativa “Immagina un giardino meraviglioso” a cura di Giovanni Battista Menzani. I giovani scrittori (età consigliata dai 6 ai 13 anni) saranno chiamati ad immaginare un giardino delle meraviglie in un luogo “improbabile”, dove la natura non è presente.

Per finire, alle 18.00, la sezione Natura e Cinema a cura di Concorto Film Festival, con la rassegna di cinema breve “Travelling Planet: il cinema contemporaneo e i concetti di paesaggio | natura | pianeta”. Le attività pomeridiane saranno accompagnate da un aperitivo sul prato di Sant’Agostino.

Domenica 28 maggio, si riparte con le visite culturali del Gruppo FAI Giovani di Piacenza, che ci guideranno alla scoperta dell’ex chiesa di Sant’Agostino, impreziosita dalla presenza del giardino temporaneo progettato da Linfa Urbana, e dello splendido giardino di Palazzo Scotti di Sarmato, di fronte all’ex chiesa. Le visite, senza prenotazioni, partiranno alle ore 10.00, 11.00 e 12.00, per quanto riguarda la mattina, e riprenderanno nel pomeriggio alle ore 15.00, 16.00 e 17.00.

Alle ore 11.00, appuntamento con i ragazzi di Manifattura Urbana, associazione impegnata nella tutela, gestione, restauro e conservazione dei beni culturali e architettonici e nella promozione di manifestazioni etico-culturali, con l’appuntamento “Idee in movimento: strategie per lo sviluppo sostenibile”.

Al pomeriggio, ore 16.30, partirà da Sant’Agostino il “Bike Park Tour” organizzato da Legambiente: una biciclettata urbana alla scoperta dei parchi di Piacenza. Un evento da condividere in movimento per sensibilizzare sull’importanza della mobilità dolce e della presenza di aree verdi in città.

L’associazione Linfa Urbana vi aspetta nel giardino temporaneo!!! Tutti i dettagli su Piacenza GreenCity consultando la pagina Facebook di Linfa Urbana (@linfaurbana) e sul sito www.linfaurbana.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento