menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'immagine di Gianni Satta

Un'immagine di Gianni Satta

Jazz per tutti, dagli alunni del Liceo agli appassionati

Venerdì 3 marzo in mattinata incontro al Milestone con gli alunni del Liceo Classico e presentazione serale del libro "Ottavio il timido" a Monticelli d'Ongina

Non c’è giorno in cui il Piacenza Jazz Fest non abbia organizzato un’iniziativa volta a far conoscere e a diffondere la cultura musicale, parlando anche al suo pubblico non abituale, cercando di rendere vivo e interessante il jazz anche a chi non ha mai avuto l’occasione di avvicinarlo prima. Così anche quest’anno la mattina del 3 marzo si terrà un incontro per gli studenti del Liceo Classico “M. Gioia” presso il Milestone di Piacenza, gestito da un quartetto che vede Gianni Satta alla tromba e flicorno, Mario Zara al pianoforte, Mauro Sereno al contrabbasso e Luca Mezzadri alla batteria. L’obiettivo dell’incontro è quello di avvicinare, attraverso la narrazione alternata alla musica suonata dal vivo, i ragazzi più giovani a questo genere musicale e alla buona musica tutta in generale. Si discuterà con gli studenti dei presupposti storici, artistici e tecnici del Jazz, un incontro fatto di tanti suoni, parole ed esempi musicali eseguiti rigorosamente dal vivo.

La sera di venerdì 3 marzo il festival si sposta al Circolo degli “Amici del Po” di Monticelli d’Ongina (PC), per la presentazione dell’ultimo libro di racconti di Aldo Gianolio dal titolo “Ottavio il timido”. “Ottavio il timido” è un bel libro di racconti, dove il Jazz è uno dei temi della narrazione, anche se non il principale, velato di una tristezza un po’ blues, piacevole da leggere, da ascoltare, grazie alla voce recitante di Marco Raffaini, e da “suonare”. Lo scrittore è anche critico musicale della rivista “Musica Jazz” e musicista. La presentazione sarà così anche l’occasione per sentirlo suonare insieme al suo trio, i ViCiGi, insieme a Simone Valla al sax alto, tenore e clarinetto e Antonio Cerullo al basso e contrabbasso.

Per maggiori informazioni si consiglia di visitare il sito www.piacenzajazzfest.it o visitare la pagina Facebook del festival www.facebook.it/piacenzajazzfest o scaricare gratuitamente l’App del Piacenza Jazz Fest per Apple e Android. Per contatti si può scrivere alla mail biglietti@piacenzajazzfest.it oppure telefonare allo 0523.579034 – 366.5373201.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento