"Piacenza suona Jazz" a La Muntà e a Monticelli d'Ongina

Nuovi appuntamenti infrasettimanali in programma all’interno della rassegna nella rassegna “Piacenza Suona Jazz!”, che porta il Jazz in alcuni circoli e locali della città di Piacenza e provincia. Il primo della settimana è quello in collaborazione con La Muntà che martedì 27 febbraio vedrà esibirsi nello storico locale piacentino Daniele Ciuffreda Organ Trio alle 22.00.

Il giorno successivo, mercoledì 28 febbraio, sarà la volta del concerto al Circolo ARCI “Amici del Po” di Monticelli d’Ongina, con Marco Brioschi Bop Quartet.

La rassegna alla sua quarta edizione è resa possibile grazie ai gestori dei locali coinvolti, al fondamentale sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano, oltre che della Camera di Commercio di Piacenza e della Regione Emilia-Romagna.

Daniele Ciuffreda guida il suo trio che vede oltre a lui alla chitarra anche Alberto Marsico all’organo e Daniele Pavignano alla batteria, attraverso composizioni originali, tratte dal nuovo album "Out On The Ninth Day" di prossima uscita, che vede come special guest il trombettista Fabrizio Bosso. Swing travolgente, groove intenso, Blues unito alla consueta voglia di rendere omaggio alle songs più celebri della tradizione Jazz, sono gli ingredienti di un progetto che è un eccellente manifesto del Jazz italiano.

Nel 2014 dopo aver conseguito la Laurea Triennale in Chitarra Jazz presso il Conservatorio di Torino, Ciuffreda si è trasferito a Londra, dove ha frequentato la “Guildhall School of Music e Drama”, conseguendo il Master in Jazz Performance nel 2015. Le formazioni con cui collabora o di cui è leader lo hanno portato a suonare in Italia, Regno Unito, Austria, Scozia e Bulgaria, avendo la fortuna di esibirsi tra gli altri al Festival Jazz di Torino, Break in Jazz, EFG London Jazz Festival, Ronnie Scott’s e Birmingham Symphony Hall.

Il secondo concerto della settimana si tiene in luogo molto caro al festival, quello degli “Amici del Po”, che sta dando il tutto per tutto per continuare a fare cultura e quindi a proporre buona musica, tra cui tanto Jazz. Anche quest’anno il concerto in programma sulle rive del grande fiume è speciale; si tratta di uno dei più poetici trombettisti italiani: il milanese Marco Brioschi in un quartetto che, già nel nome, si ispirerà ai grandi del “Be-Bop”, il genere che vide come icone Charlie Parker e Dizzy Gillespie. Insieme a Brioschi, alla tromba e flicorno, suoneranno Andrea Dondi al pianoforte, Stefano Belluzzi al contrabbasso e Paolo Mozzoni alla batteria.

Per maggiori informazioni si consiglia di visitare il sito www.piacenzajazzfest.it o visitare la pagina Facebook del festival www.facebook.it/piacenzajazzfest. Per contatti si può scrivere alla mail a biglietti@piacenzajazzclub.it oppure telefonare allo 0523.579034 – 366.5373201

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Appennino Festival 2020, chiusura a Ferriere

    • Gratis
    • 8 dicembre 2020
    • Chiesa di San Giovanni Battista

I più visti

  • Appennino Festival 2020, chiusura a Ferriere

    • Gratis
    • 8 dicembre 2020
    • Chiesa di San Giovanni Battista
  • Paladino a Piacenza, la nuova installazione

    • Gratis
    • dal 10 ottobre al 28 dicembre 2020
    • Piazza Cavalli
  • Il Germoglio, inaugurato il Villaggio di Natale

    • Gratis
    • dal 7 novembre al 25 dicembre 2020
    • Il Germoglio Onlus
  • Castello di Gropparello, Cena con Delitto on line live per bambini

    • 5 dicembre 2020
    • Castello di Gropparello
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    IlPiacenza è in caricamento