Festival fluviale "Il Po ricorda", proseguono gli incontri

"Il mosaico di Piazza Duomo tra storia e mito" è il tema della conferenza di Micaela Bertuzzi in occasione del nuovo incontro della rassegna "Il Po ricorda". Appuntamento venerdì 14 settembre alle 17.30

Riprendono gli ultimi appuntamenti de IL PO RICORDA: dopo aver attraversato le fasi di fondazione della colonia di Placentia e approfondito la conoscenza della forma urbana e l'andamento delle mura.

Il festival fluviale prosegue quindi il suo viaggio alla scoperta della città romana, per celebrare l’assonanza tra la data della sua fondazione come avamposto sul Po (il 218 a.C.) e l’anno in corso. 
Sede privilegiata dell'evento, alla confluenza del Trebbia nel Po, sarà nuovamente il museo di recente creazione ospitato nel Centro visite del Parco Fluviale del Trebbia, a Borgotrebbia.

Venerdì 14 settembre alle ore 17:30 presso il Centro visite del Parco fluviale del Trebbia (Strada dell'Aguzzafame 75, Borgotrebbia) è in programma "IL MOSAICO DI PIAZZA DUOMO TRA STORIA E MITO", conferenza a cura di Micaela Bertuzzi di Arti e Pensieri

Il grande mosaico romano, casualmente rinvenuto nel 1857 sotto Piazza Duomo durante i lavori per l’erezione del monumento alla Madonna Immacolata, da subito riscosse l’attenzione degli studiosi e degli eruditi locali. Sembra anche che se ne volesse realizzare una litografia, evidentemente in previsione di una sua crescente popolarità e con l’intenzione di promuoverne la fama. Tuttavia, le recenti scoperte realizzate dalla nostra associazione conducono a una rilettura di quanto finora noto dagli studi e rivelano che questo prezioso documento non si trova più in situ, mentre potrebbe essere andato perduto, probabilmente per sempre.

La sua storia, in realtà, ancora una volta, ci porta a riflettere sulle conseguenze nefaste che ha avuto per Piacenza il fatto di non aver riconosciuto, se non con grave ritardo, la necessità di tutelare il proprio patrimonio culturale mediante la creazione di un Museo civico.

Contemporaneamente alla conferenza, per consentire ai genitori interessati di seguirla, gli operatori specializzati di Arti e Pensieri condurranno un laboratorio sotto al pergolato del museo in cui ogni partecipante sarà accompagnato nella realizzazione di un piccolo mosaico, che potrà portare con sé a ricordo della giornata. Tessera dopo tessera sarà così ricreato un antico motivo, su ispirazione di quelli rinvenuti a Piacenza.

A seguire aperitivo e reading, accanto al bellissimo pergolato del Museo: brinderemo con vini, acque aromatizzate con olii essenziali, frutta fresca e con i prodotti offerti dal Consorzio Salumi tipici piacentini, trasportati dalle parole delle fonti antiche nella vivace Placentia di duemila anni fa.Per tutta la durata dell’evento sarà aperta e visitabile la mostra “Di là dal fiume e tra gli alberi. Sguardi sul paesaggio del Po”, con foto di Andrea Pasquali e Daniele Zucca, a cura di Raimondo Sassi.

Il Po ricorda si arricchisce un ulteriore appuntamento sabato 22 settembre, in collaborazione con Associazione VeloLento: dalle 17.30 Raimondo Sassi guiderà i partecipanti alla scoperta della Chiesa di Camposanto Vecchio e alla mostra “Di là dal fiume e tra gli alberi. Sguardi sul paesaggio del Po” allestita presso il Museo del Trebbia.

Per la partecipazione agli aperitivi sarà gradita una piccola offerta a sostegno delle attività dell’Associazione Arti e Pensieri.

IL PO RICORDA si svolge in collaborazione con Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Parma e Piacenza, Comune di Piacenza ed Ente di gestione per i parchi e la biodiversità Emilia occidentale, con il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano e con il patrocinio del Via Francigena Collective Project 2018. Sponsor tecnico per questa data: Consorzio Salumi Tipici Piacentini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento