menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pontenure capitale dell'improvvisazione grazie a Pandora Festival

Sabato 8 e domenica 9 giugno la Piazza Re Amato si veste di arte impovvisativa e solidarietà grazie a grandi ospiti come ELIANTO e alla nuova partecipazione della LILT di Piacenza

Sabato 8 e domenica 9 giugno torna il Pandora Improv Festival, la kermesse punto di riferimento e di incontro per le arti dell’improvvisazione in Italia. Sempre con il patrocinio del Comune di Pontenure e il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano, quest’anno si arricchisce di un nuovo importante partner: la sede piacentina della Lega Italia per la Lotta contro i Tumori.

L’evento, giunto all’ottava edizione, conferma infatti la sua presenza a Pontenure, la città che l’ha visto crescere e diventare oggi una manifestazione artistica dal carattere internazionale con sempre una forte attenzione al territorio locale. Il festival prevede un week end di spettacoli di improvvisazione per un vero e proprio ‘melting pot’ delle performance artistiche che hanno fatto dell’improvvisazione un’arte di alto livello riconosciuta in tutto il mondo.

La Piazza Re Amato di Pontenure sarà la suggestiva cornice del calendario di eventi in cui artisti di fama nazionale e compagnie legate al territorio si esibiranno in formula free per il pubblico locale e le persone che da tutta Italia saranno giunte per prendere parte alla kermesse. Come da tradizione, infatti, Il Pandora Improv Festival ospita a Pontenure oltre 300 improvvisatori teatrali offrendo loro la possibilità di partecipare a workshop condotti da professionisti internazionali, di confrontarsi in momenti di dibattito sulla situazione attuale dell’improvvisazione In Italia e in Europa dialogando su temi legati alla discriminazione di genere, ai pregiudizi di provenienza e all’inclusione sociale, grazie al progetto internazionale ImproWow, nato proprio a Pandora nel 2017 e cresciuto a livello europeo in questi due anni di attività.

Gli spettacoli in piazza avranno inizio sabato otto giugno alle 21.30 con un ospite d’eccezione: ELIANTO. Vero artista di strada, musicista e cantautore ormai noto al grande pubblico, sa incantare con il suo modo irriverente, e mai volgare, di raccontare il mondo che lo circonda trasformandolo in musica. La serata proseguirà con B.L.U.E. IL MUSICAL COMPLETAMENTE IMPROVVISATO, lo spettacolo di improvvisazione ispirato alle atmosfere, alla musica e alla narrazione tipica dei musical di Broadway che ha riempito le sale dei più grandi teatri nel suo recente tour nazionale.

La domenica sera lo show comincerà alle 21.00 con l’esibizione di FUORI DI TEATRO, l’associazione piacentina di volontariato composta da operatori, volontari ed utenti del Servizio Sociali, del Centro di Salute Mentale e del Sert che attraverso l’improvvisazione teatrale si impegna a diffondere la consapevolezza circa i doveri verso le persone con disabilità e/o malattie mentali, a diffondere una cultura di inclusione sociale e a favorire il protagonismo delle persone. Le esibizioni si chiuderanno infine con lo show di improvvisazione teatrale comica del PANDORA COLLECTIVE, i fondatori del Pandora Improv Festival.

La direzione artistica del Pandora Improv Festival è infatti affidata a un gruppo di improvvisatori teatrali eterogeneo che da Torino, Piacenza e Istanbul si sono uniti nell’Associazione Pandora e collaborano con una importante rete di compagnie teatrali presenti su tutto il territorio nazionale.

In principio volevamo semplicemente favorire lo scambio fra improvvisatori teatrali provenienti da esperienze diverse.  – spiega il Direttivo del festival - Negli anni abbiamo capito che l’incontro non poteva limitarsi alla sfera artistica di una sola disciplina, ma che avrebbe acquisito maggior valore e completezza con l’inclusione nel progetto di tutte le arti dedicate all’improvvisazione. Già lo scorso anno siamo riusciti a realizzare un primo grande passo in questa direzione proponendo un programma che è stato accolto con grande entusiasmo dal pubblico e dalle Istituzioni. Il tutto è stato e continua ad essere possibile grazie alla determinazione delle tante associazioni teatrali che collaborano con noi e grazie all’appoggio dei partner istituzionali e privati che credono nel progetto prime fra tutte il Comune di Pontenure e la Fondazione Piacenza e Vigevano. E quest’anno siamo inoltre orgogliosi di aggiungere un nuovo tassello che amplia l’impatto positivo del Festival sulla città grazie alla partnership con la LILT di Piacenza che ha accolto con entusiasmo la nostra proposta di collaborazione per vestire di solidarietà la Piazza di Pontenure”.

Pandora Improv Festival: un evento atteso che diventa più grande di anno in anno rendendo Piacenza un vero e proprio hub di interscambio culturale fra teatro, musica, danza e tradizione locale.

Durante il Pandora Impro Festival la Lilt nazionale (Lega Italiana Lotta ai Tumori) apre ai giovani grazie alla sezione piacentina dell’Associazione. La nascita di Lilt Giovani viene proclamata durante gli spettacoli di improvvisazione teatrale in programma nelle serate di sabato 8 e domenica 9 giugno nella Piazza Re Amato di Pontenure, che per l’occasione prenderà il nome di Piazza Lilt, luogo fisico e mentale dove si insediano i valori di riferimento di questa nuova comunità solidale.
In Piazza Lilt a disposizione il camper della salute, un punto informativo gestito dai giovani stessi, con l’invito ad associarsi e a diventare volontari attivi nel mondo della solidarietà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Economia

Patate, in Appennino quelle di qualità sono di casa

Attualità

Podenzano, Piva toglie le deleghe all’assessore Scaravella

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento