Mercato Europeo, sul Pubblico Passeggio profumi e sapori d'Europa

Ritorna venerdì 7 settembre fino a domenica 9 l'appuntamento con il Mercato Europeo sul Pubblico Passeggio. Attesi 140 espositori da tutta Europa e i Mercanti di Qualità in un'area dedicata

E' ormai un appuntamento fisso quello con il Mercato Europeo sul Pubblico Passeggio, la cui 14° edizione è stata presentata in conferenza stampa oggi, giovedì 6 settembre. Attesi per la kermesse che avrà luogo da venerdì 7 a domenica 9 settembre circa 140 espositori  da tutta Europa. L'inaugurazione e il tradizionale taglio del nastro sono  previsti venerdì 7 settembre alle 11.

"Il Mercato Europeo attira a sé moltissimi visitatori anche da fuori Provincia  e da altre regioni e rappresenta quindi una iniziativa di grande interesse, che ha superato in popolarità e frequentazione anche la Fiera di Sant'Antonino - esordisce l'assessore Paolo Mancioppi.

Parole di approvazione per l'iniziativa anche dal Presidente di Confcommercio Raffaele Chiappa e dal direttore dell'Unione Commercianti Giovanni Struzzola, che ha sottolineato come la possibilità di usufruire di una location come il Pubblico Paseggio sia determinante ai fini del successo della manifestazione. Struzzola ha sottolineato a questo proposito che saranno tutelate le zone verdi del Facsal e che è stato fatto assoluto divieto agli espositori di calpestarle in alcun modo.

Anche in questa edizione del Mercato Europeo una zona sarà riservata ai sapori "di casa nostra", vale a dire al Consorzio Mercanti di Qualità. Durante la conferenza stampa si è parlato anche di sicurezza, che sarà garantita da apposite barriere situate nei punti strategici di accesso all'area della manifestazione e da personale preposto al pattugliamento e al controllo della Fiera stessa. Presenti sul posto anche un'ambulanza e due equipaggi della Croce Rossa per eventuali interventi sanitari d'urgenza.

Le limitazioni al traffico

Per consentire l’allestimento degli stand e lo svolgimento del mercato europeo, già dalle ore 12 di giovedì 6 settembre, sino alle 4 del mattino di lunedì 10, sarà vietata la sosta con rimozione forzata nel tratto di parcheggio di viale Malta delimitato dall’apposita segnaletica, dove i soli mezzi degli espositori – dotati di contrassegno identificativo – potranno posteggiare.

Contestualmente, sarà vietata la circolazione in viale Pubblico Passeggio, via Alberici e nel tratto di via Giordani compreso tra il Pubblico Passeggio e il civico 21. Dal provvedimento saranno esonerati residenti, dimoranti, proprietari e fruitori di posti auto privati, che potranno percorrere con la massima cautela i tratti interessati dalla manifestazione. Varrà invece per tutti il divieto di sosta con rimozione forzata su entrambi i lati della carreggiata.

Inoltre, per consentire ulteriori due appuntamenti nel calendario delle “Notti d’estate”, nelle serate di venerdì 7 e domenica 9 settembre, dalle 19 alle 24 sarà vietata la sosta con rimozione forzata in via Daveri, nonché nel tratto di corso Vittorio Emanuele tra viale Palmerio e stradone Farnese. In entrambe le vie citate sarà vietata, negli stessi orari, la circolazione, così come nel tratto di corso Garibaldi tra via Illica e largo Battisti, in via Cittadella (da largo Matteotti a via Borghetto), nel tratto di via Mazzini tra via S. Eufemia e piazzetta S. Margherita, in piazza Duomo e in via Calzolai, all’angolo con piazzetta Grida. Nelle due serate in questione, verrà revocato il senso unico di marcia – per i soli residenti – nel tratto di via S. Franca compreso tra vicolo Edilizia e Stradone Farnese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento