Settimana della Cultura, prevista anche una notte tutta blu

Presentato il ricco programma di iniziative ed eventi previsti per la XIV edizione della Settimana della Cultura. Dosi, "progettualità di alto livello nonostante la crisi". Sabato 21 aprile anche "La notte blu"

Un'immagine della conferenza-stampa

"Piacenza ha il privilegio di avere non solo un patrimonio naturale, artistico e culturale di grande prestigio, ma anche un insieme di associazioni culturali competenti ed attive, in grado di proporre sempre iniziative innovative e di alto livello qualitativo". Con questa dichiarazione l'assessore alla Cultura del Comune di Piacenza, Paolo Dosi, ha aperto oggi, martedì 10 aprile, la conferenza stampa di presentazione della XIV edizione della Settimana della Cultura, iniziativa su scala nazionale dedicata alla promozione e alla valorizzazione dei Beni culturali in Italia.

LA SETTIMANA DELLA CULTURA. IL PROGRAMMA COMPLETO

UN RICCO E QUALITATIVAMENTE PRESTIGIOSO PROGRAMMA - Particolarmente ricco e intenso il programma delle manifestazioni piacentine, grazie appunto al coinvolgimento delle istituzioni cittadine, che lavorano insieme con impegno e convizione per far conoscere il territorio e i tesori d'arte e storia che in esso sono presenti. La Settimana della Cultura rappresenta infatti una preziosa occasione offerta ai piacentini e non solo, per conoscere, ammirare e apprezzare luoghi e opere che testimoniano la bellezza e il fascino del nostro prezioso passato.

TESTIMONIANZE DEL PASSATO - Presenti alla conferenza stampa anche rappresentanti della maggior parte degli enti coinvolti nelle varie iniziative, alcune delle quali costituiscono un'assoluta novità, come l'apertura al pubblico, sabato 21 aprile,  della storica sede dell'Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi di Guerra, in Piazza Casali, un edificio di particolare interesse architettonico che conserva un pregevole archivio di documenti riguardanti il periodo della Grande Guerra, con lettere e diari di soldati piacentini. Aperto al pubblico anche il Seminario Vescovile, con "i suoi tesori", rappresentati dai preziosi volumi conservati nella Biblioteca, nonchè i quadri e gli arredi del Refettorio e delle stanze vescovili. Saranno per la prima volta esposte al pubblico, in una sala appositamente predisposta del Museo delle Carrozze presso Palazzo Farnese, anche tre carrozze provenienti dal Museo della Scienza e della Tecnica di Milano: si tratta di preziosi esemplari della fine Ottocento-inizio Novecento, finemente restaurati.

COLLABORAZIONE CON IL LICEO "GIOIA" - Un'assoluta novità anche l'esposizione della Collezione Mineralogica Giovanni Dosi, recentemente acquisita dal Museo di Storia Naturale e costituita da più di mille campioni di  minerali provenienti da tutto il mondo, in mostra sabato 14, domenica 15, sabato 21 e domenica 22 aprile presso una Sala del Museo di Storia Naturale. Presso i Musei Civici di Palazzo Farnese, visitabili gratuitamente nell'arco di tutta la Settimana della Cultura, dal 14 al 22 aprile, ed aperti in questa occasione anche il lunedì mattina, è poi allestita una mostra particolarmente interessante, frutto di una collaborazione con la Biblioteca Passerini Landi, l'Archivio di Stato e alcune classi del Liceo "Gioia", seguite dalle insegnanti proff. Veneziani e Savini. La mostra, dal titolo "La peste a Piacenza" racconta attraverso una documentazione iconografica e letteraria le drammatiche vicende legate alla diffusione dell'epidemia di peste del Seicento, anche attraverso il confronto con le celebri pagine de "I Promessi Sposi" di Alessandro Manzoni.

LA NOTTE BLU, SABATO 21 APRILE  - Apertura straordinaria, dalle 20 alle 24 di sabato 21 aprile, delle Gallerie d'Arte e dei negozi di Antiquariato, per la terza edizione della "Notte Blu", durante la quale sarà offerta la possibilità di scegliere tra tre percorsi guidati, alla scoperta delle gallerie d'arte piacentine, ma anche delle bellezze architettoniche dei palazzi pubblici e delle residenze private più antiche e prestigiose. Lungo i tre itinerari, esercizi commerciali e ristoranti con aperitivi e menù a tema, ed un comune denominatore: la presenza negli arredi e nelle decorazioni del colore blu, vero e proprio leit-motiv della serata. A questo proposito, Giovanni Struzzola,  direttore della Unione Commercianti, ha rivolto un'esortazione ai privati con residenze di particolare interesse storico, affinchè lascino il più possibile iluminati gli ingressi e le facciate dei palazzi, così da rendere ancora più suggestive queste "passeggiate attraverso l'srte".

 

 

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento