Pro Loco di Castello, manifestazioni riuscite e un legame con il territorio sempre più saldo

La Pro Loco di Castelsangiovanni chiude il 2017 in positivo e si prepara per un’altra stagione ricca di eventi

Bilancio positivo, manifestazioni perfettamente riuscite e un legame con il territorio sempre più saldo. La Pro Loco di Castelsangiovanni inaugura il decimo anno di attività in splendida forma. Mercoledì 24 gennaio, al centro culturale di via Mazzini, il direttivo guidato da Sergio Bertaccini ha incontrato i soci volontari “vecchi” e nuovi per tracciare il bilancio del 2017 e gettare le basi per il nuovo anno. Un anno importante dal momento che sancisce il decimo anniversario della Pro Loco castellana: “E’ un traguardo significativo che vorremmo celebrare in maniera adeguata  - ha spiegato Bertaccini - per questo motivo ho fatto appello alla collaborazione di tutti, chiedendo agli iscritti di avanzare proposte e idee da discutere insieme”.

Ma in attesa di conoscere come verranno spente le dieci candeline, la Pro Loco guarda già agli appuntamenti immancabili, quelli che ogni anno impreziosiscono l’intera Val Tidone: la tradizionale festa di San Giovanni Battista, Villa in Fermento e ovviamente Cioccolandia. Eventi che hanno riscosso il consueto successo nel 2017 e che vedranno anche quest’anno l’associazione in prima linea: “In un’ottica di continuo miglioramento vorremmo coinvolgere ancora di più i cittadini – sottolinea Bertaccini – vogliamo ascoltare le persone, dal momento che la ProLoco lavora per le persone. In particolare, per quanto riguarda Villa in Fermento, in programma l’8 e il 9 giugno, ci farebbe piacere incontrare i giovani del paese, indicativamente i ragazzi dai 15 ai 25 anni, per ascoltarne le proposte, i desideri e i suggerimenti. Lavorare insieme a loro per rendere ancora più appetibile e soddisfacente una manifestazione che nasce, principalmente, proprio per loro”.

Per quanto riguarda la festa di San Giovanni Battista, invece, “siamo pronti a collaborare con l’amministrazione e la parrocchia, renderci utili con idee in grado di incrementare l’attrattività dell’evento. Sarebbe interessante, per esempio, incentrare la ricorrenza su un tema cardine che richiami il territorio o i prodotti tradizionali. Per Cioccolandia, infine, il format è perfettamente rodato e parliamo di una manifestazione in grado di attirare partecipanti da tutto il nord Italia. La prossima edizione si terrà il 10 novembre”. Eventi che ogni anno richiedono il massimo impegno da parte degli attivisti della Pro Loco: la preparazione è capillare, dall’organizzazione pratica alla pubblicità, dalle attrezzature alla burocrazia. Eppure il 2017 si chiude con un bilancio marcatamente in positivo, numeri che hanno permesso alla Pro Loco di sostenere il territorio e i propri concittadini: una parte degli utili, infatti, è stata ancora una volta devoluta in beneficenza ad associazioni e strutture scolastiche della zona. “Il nostro gruppo esiste per questo – conclude Bertaccini – noi troviamo motivazione nell’essere utili ai nostri compaesani, sia quando si tratta di collaborare a eventi o iniziative, sia quando riusciamo a essere d’aiuto a chi ha bisogno. Senza contare la collaborazione reciproca con le aziende del territorio con le quali i rapporti sono ormai consolidati. Anche da questo punto di vista il 2017 è stato un anno molto positivo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

Torna su
IlPiacenza è in caricamento