Il Piacenza Jazz Fest 2020 si adatta nel segno della sicurezza

Dopo lo stop forzato il Piacenza Jazz Club torna nel mese di settembre con la grande musica dal vivo, ma si sono già rese necessarie modifiche rispetto al programma originario

Fabrizio Bosso & Mauro Ottolini

Dopo lo stop forzato il Piacenza Jazz Club torna nel mese di settembre con la grande musica dal vivo, ma si sono già rese necessarie modifiche rispetto al programma originario

Visto il complicarsi delle trasferte, in particolare dagli Stati Uniti, è stato rivisto in parte il cartellone principale, salvaguardando innanzitutto la qualità delle proposte

Il Piacenza Jazz Fest cambia forma adattandosi agli eventi e alla situazione internazionale in continuo mutamento ma resiste e riprende a settembre da dove si era dovuto interrompere a fine febbraio. In considerazione delle sempre crescenti difficoltà negli spostamenti e dei divieti incrociati che hanno reso assai critica e imprevedibile la logistica legata agli artisti provenienti dall’estero che avevano in programma tour nel nostro Paese, gli organizzatori hanno deciso di garantire il più possibile lo svolgimento di un festival senza intoppi, programmando concerti di musicisti che si trovano già in Italia ed Europa.

La seconda parte del cartellone presentato nei giorni scorsi, che si caratterizzava per la presenza di musicisti americani, è stata di conseguenza completamente ripensata, senza mai perdere di vista la volontà di presentare progetti di assoluta eccellenza in ambito musicale. Ed eccellenti si confermano i nomi dei tre concerti che affiancheranno quelli di Gianluca Petrella Cosmic Renaissance il 19 settembre, il trio di Kurt Rosenwinkel il 26 settembre e il trio di Enrico Pieranunzi col gruppo JAS & OFI il 3 ottobre.

Alla Sala degli Arazzi della Galleria Alberoni (via E. Parmense, con un primo spettacolo alle ore 17.00 e il secondo alle 19.30) il Jazz Fest ritrova uno dei suoi protagonisti già ingaggiati per la sfortunata edizione di marzo, anche se con una formazione diversa. Sarà un grande piacere poter assistere alla performance di un settetto di grande levatura come quello del progetto Enrico Rava Special Edition che domenica 11 ottobre vedrà protagonisti oltre al trombettista, che ha deciso di festeggiare alla grande il traguardo dei suoi 80 anni con questa serie di concerti, alcuni dei musicisti da lui lanciati, come Francesco Bearzatti al sax tenore, Gianluca Petrella al trombone, Giovanni Guidi al pianoforte, Francesco Diodati alla chitarra, Gabriele Evangelista al contrabbasso ed Enrico Morello alla batteria.

Pressoché d’obbligo celebrare il centenario della nascita di uno dei protagonisti assoluti del jazz, quel Charlie “Bird” Parker che ha reinventato il saxofono contralto e che più di tutti ha contribuito a fondare il bepop e che ancora oggi viene ricordato, studiato e considerato un punto di riferimento insuperato. Lo si farà in musica sabato 17 ottobre al Teatro President guidati da un sestetto d’eccezione che vede il trio di sax contralti Francesco Cafiso, Mattia Cigalini e Jesse Davis suonare accompagnati da Andrea Pozza al pianoforte, Aldo Zunino al contrabbasso e Mario Gonzi alla batteria in un sentito omaggio al mitico saxofonista dal titolo “Parker 100” (in collaborazione con Crossroads).

Finale scoppiettante all’insegna del divertimento e della spensieratezza con l’appuntamento conclusivo che andrà in scena alla Sala degli Arazzi la sera di sabato 24 ottobre e vedrà sul palco due degli ottoni più importanti del nostro Jazz nazionale. Mauro Ottolini e Fabrizio Bosso faranno da padroni di casa introducendo gli spettatori in “Storyville Story”, un viaggio musicale alla scoperta di New Orleans. Saranno affiancati in questo racconto sonoro dalla voce di Vanessa Tagliabue York, dal sousaphone di Glauco Benedetti, dal pianoforte di Paolo Birro e dalla batteria di Paolo Mappa.

I biglietti e gli abbonamenti saranno in vendita a partire dal 7 settembre sia fisicamente presso la segreteria del Piacenza Jazz Club in via Musso n. 5 a Piacenza con il seguente orario: dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 19.30 oppure il sabato mattina dalle 10.00 alle 12.30 dal 12  settembre fino al 24 ottobre; oppure presso le tabaccherie e ricevitorie Sisal di tutta Italia.

I biglietti potranno essere acquistati anche online su www.diyticket.it.

I posti per i concerti saranno tutti numerati. La prevendita è fortemente consigliata.
Sul sito del Picenza Jazz Club si potrà scaricare il modulo di “autocertificazione congiunti” per ottenere posti vicini che, in caso contrario saranno a un metro di distanza uno dall’altro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per tutte le informazioni e i dettagli sui costi, le riduzioni e l’utilizzo dei voucher dei concerti annullati lo scorso marzo si può visitare il sito www.piacenzajazzfest.it, scrivere a info@piacenzajazzclub.it/ biglietti@piacenzajazzclub.it oppure chiamare uno dei seguenti numeri 0523/579034 – 366/5373201.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

  • Invia le foto del tradimento alla moglie dell'amante della sua compagna, prima condanna per revenge porn a Piacenza

  • Sorprende i ladri in casa, 90enne scaraventata a terra e rapinata

  • «Mi dispiace per quanto ho fatto, mi hanno aggredito e mi sono solo difeso»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento