Galleria Alberoni, prorogata la chiusura della mostra "Religo"

Prorogata fino a domenica 30 aprile la mostra "Religo". Prevista l'apertura straordinaria della mostra in occasione del ponte del 25 aprile e una visita guidata speciale domenica 23 aprile, intitolata "Il Collegio Alberoni al tempo delle guerre mondiali"

Un'immagine della mostra "Religo"

A seguito del grande interesse suscitato nel pubblico dalla mostra RELIGO, e delle numerosissime richieste pervenute, l’Opera Pia Alberoni ha deciso di prorogare l’evento espositivo fino a domenica 30 aprile 2017; pertanto prosegue l’apertura straordinaria del Collegio e della Galleria che fino a fine mese saranno aperti il venerdì, sabato e la domenica pomeriggio (con apertura straordinaria anche lunedì 24 e martedì 25 aprile), con le modalità attivate fino a oggi e riportate di seguito.

La sola Galleria Alberoni (con le tre sezioni della mostra RELIGO) sarà visitabile dalle ore 15 alle ore 18.00 senza guida, il venerdì, sabato e domenica.

VENERDÌ E SABATO

Percorsi accompagnati alla scoperta del patrimonio artistico della Galleria e del Collegio Alberoni e della mostra Religo, con inizio alle ore 16 e alle ore 17

DOMENICA

Si tiene una visita guidata con inizio alle ore 16

LE VISITE GUIDATE conducono alla scoperta del patrimonio della Galleria e del Collegio Alberoni e della mostra Religo.

Attenzione

L’Ecce Homo di Antonello da Messina è situato in Collegio.
Pertanto per poterlo vedere è necessario partecipare a un percorso accompagnato del venerdì o del sabato o alla visita guidata della domenica pomeriggio e del lunedì pomeriggio.

BIGLIETTI:

Percorsi accompagnati e visita guidata: €. 6,00

Visita alla sola Galleria Alberoni: €. 3,50

APERTURA STRAORDINARIA DELLA GALLERIA ALBERONI PER IL PONTE DEL 25 APRILE 2017

Venerdì 21, sabato 22, domenica 23, lunedì 24 e martedì 25 aprile 2017

Una nuova apertura straordinaria sarà effettuata dalla Galleria nei giorni del ponte del 25 aprile La Galleria e il Collegio Alberoni saranno infatti visitabili da venerdì 21 a martedì 25 aprile tutti i pomeriggi con le seguenti modalità:

La sola Galleria Alberoni (con le tre sezioni della mostra RELIGO) sarà visitabile dalle ore 15 alle ore 18.00

VENERDÌ 21 E SABATO 22 APRILE

Percorsi accompagnati alla scoperta del patrimonio artistico della Galleria e del Collegio Alberoni e della mostra Religo, con inizio alle ore 16 e alle ore 17

DOMENICA 23 APRILE

Si tiene una visita guidata ordinaria con inizio alle ore 16 per coloro che non sono interessati al percorso speciale dedicato al Collegio al tempo delle due guerre mondiali

LUNEDI’ 24 APRILEPercorsi accompagnati alla scoperta del patrimonio artistico della Galleria e del Collegio Alberoni e della mostra Religo, con inizio alle ore 16 e alle ore 17

MARTEDI’ 25 APRILE DUE VISITE GUIDATE

Due visite guidate alla scoperta del patrimonio artistico della Galleria e del Collegio Alberoni e della mostra Religo, con inizio alle ore 16 e alle ore 17.15

IL SUCCESSO DELLA MOSTRA RELIGO

La personale di Giancarlo Bargoni, il nuovo e temporaneo allestimento della pinacoteca alberoniana con un confronto da tra arte antica e contemporanea, l’affiancamento ai capolavori di Antonello da Messina e di Jan Provost delle riletture realizzate da Bargoni, un suo grande formato nella Biblioteca monumentale e le 14 grandi croci di colore esposte in un suggestivo nella Sala degli Arazzi, costituiscono la mostra Religo che ha suscitato un notevole interesse da parte del pubblico.

GALLERIA ALBERONI E MUSEO COLLEZIONE MAZZOLINI INSIEME

Il grande allestimento delle 14 grandi croci di colore di Giancarlo Bargoni culmina nella Croce bianca situata al vertice dell’esposizione nella Sala degli Arazzi.

E’ proprio a partire da questa Croce e dal colore bianco che, a breve, aprirà al Museo Collezione Mazzolini di Bobbio un’ulteriore esposizione di Giancarlo Bargoni, concepita dal Museo in collaborazione con la Galleria Alberoni e che costituisce una sorta di staffetta tra le due Istituzioni

DOMENICA 23 APRILE - IL COLLEGIO ALBERONI AL TEMPO DELLE GUERRE MKNDIALI

In occasione delle celebrazioni per il 72° Anniversario del giorno della liberazione, domenica 23 aprile 2017 la Galleria Alberoni propone un evento interamente dedicato alla rievocazione e al racconto della storia di Piacenza e del Collegio Alberoni al tempo delle due grandi guerre mondiali.

Il programma prevede due momenti principali.

Una visita guidata speciale a cura di Maria Rosa Pezza che avrà inizio alle ore 16 (biglietto ridotto €. 4,50), dedicata al Collegio Alberoni al tempo dei due grandi conflitti mondiali, con letture, proiezioni di immagini, che narreranno la storia, il ruolo assistenziale e i rapporti con la città di Piacenza, la vita e il destino della comunità alberoniana durante le grandi guerre che hanno segnato il XX secolo. La visita guidata prevede anche l’intervento di Ippolito Negri, giornalista e studioso di storia locale, che racconterà al pubblico la partecipazione del clero piacentino alla Prima Guerra Mondiale.

Una conversazione di David Vannucci dedicata alla liberazione di Piacenza da parte dei soldati brasiliani e alla loro preziosa, sensibile e significativa presenza in città, bella e suggestiva pagina di storia locale ancora poco nota.

La visita guidata concentrerà l’attenzione sulla vita dell’Istituto di San Lazzaro nel tragico periodo delle due Guerre Mondiali, svelando la funzione sociale e assistenziale che esercitò il Collegio nel corso di entrambi i conflitti, divenendo ospedale e promuovendo e realizzando la costruzione di un edificio per l’accoglienza degli orfani; verranno ricostruiti i rapporti con la città di Piacenza nonché le vicende e il destino di coloro, padri della Missione e seminaristi, che vissero in Collegio negli anni delle guerre mondiali.

Durante il percorso Maria Rosa Pezza darà anche lettura di alcuni passaggi del diario di Padre Giacomo Crosignani, che visse in Collegio gli anni del secondo conflitto mondiale, e che narrano il giorno della Liberazione. L’itinerario mostrerà gli ambienti del Collegio che furono dedicati a funzioni inedite, ma necessarie agli eventi dell’epoca, come quella di Ospedale, prevede inoltre l’ascolto e la visione della Dichiarazione di guerra effettuata da Mussolini, nello stesso ambiente nel quale la ascoltò la comunità alberoniana; la visita guidata presenterà inoltre la vicenda della Villa Alberoni di Veano divenuta campo di prigionia, e porterà i visitatori ai piedi della grande lapide collocata alla base dello scalone monumentale, che ancora oggi fa memoria di tutti coloro che, del Collegio Alberoni, caddero a causa del conflitto.

La visita si avvale anche della proiezione di fotografie storiche che documenteranno il Collegio Alberoni ai tempi della prima Guerra mondiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Irenfutura, 13 posizione aperte in Emilia per lavorare con Iren

Torna su
IlPiacenza è in caricamento