Raccolta "porta a porta", dal 27 febbraio gli informatori Iren nelle frazioni di Borgonovo

Da lunedì 27 febbraio le famiglie delle frazioni Bilegno, Breno, Bruso, Castelnuovo, Chignoli, Corano, Fabbiano e Moretta di Borgonovo Val Tidone riceveranno la visita degli informatori Iren in vista dell'attivazione della raccolta differenziata 'porta a porta’. Gli informatori hanno il compito di fornire indicazioni pratiche da seguire per separare e smaltire correttamente i rifiuti; distribuire il manuale della raccolta e il “Rifiutologo" che contiene l'elenco dei diversi materiali con corrispondente modalità di smaltimento. Hanno anche il compito di illustrare il calendario del giro della raccolta e la conseguente esposizione dei contenitori, raccogliere informazioni relative alle esigenze degli utenti, e distribuire i recipienti da utilizzare per il nuovo servizio.


Il personale Iren è identificabile attraverso la pettorina gialla di servizio e il tesserino di riconoscimento con nominativo. Nessun operatore è autorizzato a chiedere o ricevere pagamenti di alcun genere, né ad entrare nella proprietà se non previa autorizzazione del cittadino.
Ricordiamo che il primo giorno di raccolta domiciliare sarà lunedì 6 marzo. Per approfondire e discutere con la cittadinanza il nuovo sistema di raccolta domiciliare dei rifiuti, sono in programma due incontri  3 marzo alle ore 18:00 presso il salone parrocchiale di Mottaziana (primo incontro) e alle ore 21:00 presso l’Auditorium di Borgonovo (secondo incontro).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento