Volumi bassi ed emozioni a mille per Tendenze Acustiche 2011

Grande successo della manifestazione dedicata alla musica indipendente in versione acustica. Gremito il Teatro San Matteo in occasione delle due serate, sabato 19 e domenica 20 novembre

Il pubblico del San Matteo

A Piacenza non si erano ancora spenti gli echi del tradizionale Tendenze Festival estivo, ed ecco risuonare nuovamente la musica indipendente, con tutta la forza delle sue emozioni ma una sonorità soft, più adatta ad un teatro che ad un palco da grande club. Romantica cornice la nebbia e il gelo novembrini, che hanno fatto apprezzare la location scelta per Tendenze Acustiche, il Teatro San Matteo. L'associazione 29100 Factory, in collaborazione con il Comune di Piacenza, è riuscita nell'intento di portare i giovani a teatro, e l'affettuosa accoglienza dello staff,  con the caldo e dolcetti, è stata sicuramente d'aiuto, trasformando l'atrio della nuova location in un salotto d'altri tempi. Ma a riscaldare l'atmosfera è stato soprattutto il pubblico, entusiasta e prodigo di applausi.

LA PRIMA SERATA - Sette le proposte che sabato 19 novembre si sono alternate sul palco del teatro; ai giovanissimi Jay's Pig il compito di aprire le danze: Marco Passera, alias “Qualcuno”, seguito dal duo “Sesto Binario”, ha eseguito brani semplici, ma indubbiamente sinceri e poetici. A seguire, la  spettacolare esibizione di Annie & the Canniegraphics, accolti dalle ovazioni dei fan più accaniti: la penetrante voce della giovane e carismatica Anna Barbazza ha letteralmente conquistato il pubblico. Interessante il passaggio da quest'ultima band all'esibizione di Fabrizio Lusitani, voce de Le Sacerdotesse dell'Isola del Piacere; un accostamento che ha creato un gradevole contrasto tra energia allo stato puro e malinconica dolcezza. Subito dopo, Marco Sutti, con l'accompagnamento di Paolo Sozzi al basso elettrico, si è esibito con armonica e chitarra, affascinando il pubblico grazie alla sua voce intensa e incisiva. A concludere la serata, l'eclettico Michael Fortunati, in arte “Mikeless”, dimostratosi anche in questa occasione un vero e proprio “animale da palcoscenico”, grazie alle sue abilità di musicista, ma anche di showman.

NON SOLO MUSICA, MA ANCHE SPETTACOLO - La serata di domenica 20 novembre si è aperta con i brani autobiografici e l'autoironia del cantautore Marco Caraffini, seguito dall'esibizione d'effetto dei Caretacker.  Si è messo in gioco come solista Andrea Gherardi, più conosciuto come frontman della band Black Bones, che ha proposto in chiave semplice e personale brani incentrati su tematiche come amore e libertà. A seguire Eliana Cruz, versatile nel destreggiarsi nel doppio ruolo di cantante e musicista alle prese con diversi strumenti a fiato. Eliana ha anche duettato con una coppia di amici colombiani, creando nel teatro un clima esotico e festoso. Novità rispetto alla serata precedente la presenza del gruppo teatrale “Aristomatti”, con i loro divertenti intermezzi tra un live e l'altro. Infine, i Blugrana, nell'esibizione conclusiva di Tendenze Acustiche 2011, performance resa ancora più emozionante dall'intenso suono del violoncello.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

TENDENZE COME OPPORTUNITA' DI CRESCITA PROFESSIONALE - Insomma, anche la formula “unplugged” del festival non solo è riuscita pienamente, ma ha dato vita ad una serie di proficue sperimentazioni; i musicisti si sono infatti cimentati nell'uso di strumenti diversi dai tradizionali: sax, violoncello, clarinetto, chitarre acustiche, e hanno modificato l'approccio a quelli elettrici attraverso l'uso di vari accorgimenti tecnici. Alcuni membri delle band si sono poi esibiti singolarmente con l'unico utilizzo di voce, chitarra e base registrata. Molto sfruttato il live looping, processo di registrazione di sequenze, in alcuni casi realizzate con la semplice voce, durante l'esibizione stessa. Nonostante le limitazioni che l'ambiente e la performance acustica hanno comportato, Tendenze Acustiche si è dimostrata un'esperienza formativa sicuramente significativa e tutte le band hanno “guadagnato” qualcosa in più, proprio perchè la realizzazione dello spettacolo ha comportato processi creativi da non sottovalutare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento