Teatro Gioia, "Renzo e Lucia Amsterdam School Trip"

Provate a immaginare le vicissitudini di Renzo e Lucia tra i canali di Amsterdam anziché sulle rive del lago di Como. Lo hanno fatto gli studenti della classe II D scienze applicate del Liceo “Respighi” di Piacenza con la lettura scenica Renzo e Lucia Amsterdam School Trip, esito di un laboratorio teatrale intensivo di Teatro Gioco Vita condotto da Umberto Petranca.

Appuntamento venerdì 29 marzo alle ore 20.30 al Teatro Gioia di Piacenza. La performance è inserita nella rassegna Pre/Visioni proposta da Teatro Gioco Vita e Associazione Amici del Teatro Gioco Vita con il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano  e dedicata ai giovani artisti delle scuole di teatro, ai laboratori e alle azioni teatrali.

Si tratta di una sezione del cartellone Altri Percorsi della Stagione di Prosa “Tre per Te” del Teatro Municipale, proposta da Teatro Gioco Vita, direzione artistica di Diego Maj, con la Fondazione Teatri di Piacenza, il Comune di Piacenza e il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano e Iren.

“RENZO E LUCIA Amsterdam School Trip” è una creazione collettiva della classe, con la supervisione artistica di Umberto Petranca, liberamente ispirata a “I promessi sposi” di Alessandro Manzoni. Gli studenti della classe saranno al lavoro con l’attore e regista da mercoledì 27 marzo al Teatro Gioia, dopo una fase di preparazione del testo condotta autonomamente.

In scena Veronika Angova, Tommaso Baldini, Ilaria Bianchini, Gabriele Biasco, Leonardo Castellani, Vladimir Commendatore, Tommaso Crisci, Kleida Haxhinyseni, Antonio Manzo, Sabrina Migliorini, Michele Napolitano, Riccardo Piva, Andrea Polledri, Simone Porcari, Francesco Rosa, Alessandro Russo, Edoardo Schiavi, Andrea Vecchio, Lucrezia Vernazzani. Staff tecnico Alessandro Gelmini (luci) e Davide Giacobbi (macchinista). L’iniziativa del laboratorio è stata resa possibile grazie alla collaborazione della Dirigente del Liceo “Respighi” Simona Favari, della referente per le attività teatrali dell’istituto professoressa Emanuela Sindaco, della professoressa Federica Morandi e di tutti gli insegnanti della classe II D scienze applicate.

Non si può di certo negare: Il romanzo storico per eccellenza della nostra letteratura, I promessi sposi di Alessandro Manzoni, è ormai talmente radicato nell’immaginario comune che tutti ricordano almeno uno dei suoi personaggi o un episodio del suo intreccio. Dalla minaccia dei bravi alla conversione dell’Innominato, da Azzeccagarbugli al temibile Don Rodrigo. Ma se, nel 2019, la vicenda amorosa tra i due fidanzati più famosi della letteratura italiana non si consumasse su “Quel ramo del lago di Como” ma, piuttosto, tra i canali di Amsterdam? E se il nostro Renzo non fosse poi così innamorato della bella Lucia tra una serata in discoteca ed una visita al Museo Van Gogh? La vicenda prende letteralmente il volo e scompagina l’opera più letta di sempre attualizzandone personaggi e contenuti. Una sorprendente rilettura ironica e dissacrante che ci farà scoprire cosa nascondono personaggi noti e meno noti e quanto l’amore sia ancora, in fondo, il più grande motore del mondo... Però non c’è da aspettarsi il lieto fine!

Umberto Petranca da questa stagione è stato affiancato da Teatro Gioco Vita, nella realizzazione dei laboratori teatrali intensivi con le scuole superiori, a Nicola Cavallari. Petranca si diploma come attore di prosa alla Scuola d'Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano e successivamente frequenta il corso di perfezionamento internazionale Ecole des Maitres. Lavora con alcuni tra i più importanti registi italiani, tra i quali: Luca Ronconi, Marisa Fabbri, Pippo del Bono, Armando Punzo, Ferdinando Bruni, Elio De Capitani, Claudio Longhi, Franco Branciaroli, Filippo Timi, Andrée Ruth Shammah. Nel 2007 vince il Premio Ubu come “Miglior attore under 30” per il ruolo interpretato in “Angels in America” regia di Bruni/De Capitani. Nel 2014 collabora con il museo Peggy Guggenheim di Venezia in veste di attore e drammaturgo alla realizzazione dell'evento “Land behind”. Sempre nel 2014 collabora come attore e drammaturgo con il Festival musicale Dino Ciani di Cortina d'Ampezzo per l'evento “Viaggio in America”. Nel 2015 si diploma come Guida Ambientale Escursionistica. Nel 2017 è tra i fondatori dell’associazione culturale “Walking in fabula - Percorsi tra natura e teatro” dove trekking e teatro si incontrano in un'esperienza di valorizzazione del territorio sotto il profilo culturale e naturalistico. Attualmente alterna la sua attività di attore teatrale presso i principali teatri italiani a quella di Guida ambientale escursionistica.

Il laboratorio teatrale intensivo con la classe II D scienze applicate è solo una delle varie iniziative frutto della collaborazione tra Liceo “Respighi” e Teatro Gioco Vita in questa stagione teatrale 2018/2019. Oltre alla visione di spettacoli della Stagione di Prosa “Tre per Te” e della Rassegna di Teatro Scuola “Salt’in Banco” con le varie iniziative collegate (incontri, lezioni, approfondimenti), sono stati realizzati altri due laboratori teatrali intensivi, sempre con esiti finali nel cartellone di Pre/Visioni.

Con Nicola Cavallari hanno lavorato altre due classi, sempre al Teatro Gioia: la 2E (professoressa Tiziana Albasi) sul “De Amicitia” di Cicerone dal 27 febbraio al 1° marzo, con lettura scenica finale venerdì 1° marzo (“Sull’amicizia - ieri, oggi, domani”); la IV D (professoressa Francesca Gippponi) su “Il teatro comico” di Goldoni dal 13 al 15 febbraio, con lettura scenica finale venerdì 15 febbraio (“Il teatro di Goldoni – un talent show”.

Tutte queste attività laboratoriali e di educazione al teatro sono inserite nel programma “InFormazione Teatrale” che l’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita promuove con il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano.

Inoltre da quest’anno scolastico 2018/2019 al Liceo Scientifico “Lorenzo Respighi” ha preso avvio un nuovo importante progetto rappresentato da un laboratorio teatrale pomeridiano, che si svolge in orario extracurricolare, nei pomeriggi di martedì presso la sede centrale del Liceo e presso il Teatro Gioia di Piacenza. Il percorso vede protagonisti circa venti studenti appartenenti a classi diverse, dalla prima alla quarta, e coinvolge anche un team di insegnanti del Dipartimento di Lettere e alcune docenti del Dipartimento di Lingue Straniere. L’obiettivo è quello di farne un’esperienza permanente per i prossimi anni scolastici, in modo da arrivare ad avere un gruppo teatrale degli studenti del “Respighi”. Il percorso è stato avviato a novembre e alterna incontri a scuola, guidati dalle insegnanti, e incontri in teatro, guidati da Nicola Cavallari. Si sta lavorando su “Il mercante di Venezia” di Shakespeare. Ci sarà un esito finale aperto al pubblico al Teatro Filodrammatici giovedì 30 maggio 2019 alle ore 20.30, sempre nell’ambito del cartellone Pre/Visioni.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Più servizi per i cittadini: nuovo punto prelievi SSN al CDI di San Rocco al Porto

    • dal 12 aprile al 31 dicembre 2021
    • Centro Commerciale Belpò
  • Val Tidone Lentamente, “Di Vino. Geografia di un paesaggio intenso"

    • 9 maggio 2021
    • Val Tidone
  • La Madonna Sistina rivive a Piacenza

    • dal 29 maggio al 31 ottobre 2021
    • Complesso monastico di San Sisto
  • Galleria Ricci Oddi, Progetto Klimt

    • dal 27 aprile al 11 ottobre 2021
    • Galleria Ricci Oddi
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    IlPiacenza è in caricamento