menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Siamo “Ri-Aperti per Voi”, di nuovo accessibile la Chiesa di Santa Maria in Cortina

I soci volontari del Touring Club Italiano tornano ad accogliere i visitatori nella Chiesa di Santa Maria in Cortina a Piacenza ogni venerdì dalle 18 alle 19

A tre mesi dalla completa sospensione delle visite su tutto il territorio nazionale, alcuni dei luoghi Aperti per Voi del Touring Club italiano tornano ad aprire le loro porte. Attualmente le riaperture di musei e siti culturali sono circoscritte alle sole regioni in zona gialla: «Un piccolo passo verso la ripartenza», così il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini ha definito questa concessione varata con il Dpcm del 16 gennaio. Per molti italiani resta infatti la voglia di scoprire l’inestimabile patrimonio culturale che il nostro Paese ha da offrire, e perché non farlo almeno all’interno dei propri confini regionali?

“Accolgo queste nuove riaperture carico di speranza e ringrazio i nostri volontari – afferma Franco Iseppi, Presidente del Touring Club Italiano - che donano parte del proprio tempo libero per garantire costantemente l’accessibilità di siti culturali altrimenti chiusi al pubblico o aperti con forti limiti di orario. Un impegno il loro che oggi, nella situazione complessa che stiamo vivendo – è ancora più necessario e prezioso. Noi vogliamo ripartire proprio da qui – conclude Iseppi - dalla bellezza, dalla cultura e dalla cura del patrimonio unico e straordinario che custodiamo.”

A Piacenza, riapre la Chiesa di Santa Maria in Cortina: questo gioiello sarà visitabile ogni venerdì dalle 16 alle 19 grazie all’accoglienza dei soci volontari del Touring Club Italiano. La chiesa di Santa Maria in Cortina sembra sia stata fondata nel V sec. d. C. e secondo la tradizione sarebbe collegata alle reliquie di S. Antonino, ritrovate in un ipogeo del IV secolo dal vescovo Savino, che le avrebbe solennemente traslate nella vicina antica cattedrale, che avrebbe assunto allora l’intitolazione di S. Antonino.

L’edificio attuale, di cui mancano purtroppo studi esaustivi, dovrebbe essere il frutto di un più tardo cantiere, che inglobò le precedenti strutture, come dimostra l’esistenza di un antico affresco. La chiesa ha subito varie modifiche tra cui le più importanti segnate dall’arte neogotica. Tra le varie opere, custodisce un’icona di Maria Bambina cara alla devozione popolare.

Il Touring Club Italiano sta lavorando per essere pronto a riaprire in sicurezza tutti i meravigliosi luoghi di Aperti per Voi, per far godere nuovamente della loro straordinaria bellezza.

Ma per farlo ha bisogno del sostegno di tutti. Oggi più che mai prendersi cura delle bellezze del Paese significa dare un contributo importante alla sua ripartenza.

Per info visitare il sito  touringclub.it/riapertipervoi

Dal 2005 il Touring Club Italiano, con l’iniziativa Aperti per Voi, favorisce l’apertura sistematica e continuativa di luoghi d’arte e cultura (musei, aree archeologiche, palazzi storici, chiese) solitamente chiusi al pubblico o visitabili con orari altrimenti limitati. L’obiettivo è quello di promuovere e diffondere la conoscenza dei beni culturali grazie all’accoglienza dei soci volontari del Touring che, con entusiasmo e passione, curano l’attività informativa di orientamento nei luoghi. Il Touring Club Italiano “adotta” i luoghi e, in accordo con gli enti proprietari, collabora per garantire l’accesso a un ampio pubblico di visitatori, valorizzare i beni culturali e creare senso di appartenenza tra i volontari (cittadini) e il patrimonio culturale della città.

Oggi i luoghi Aperti per Voi in tutta Italia sono 84 in 34 città, i volontari oltre 2.000 e i visitatori da loro accolti oltre 18,5 milioni. Nel 2010 “Aperti per Voi” ha ricevuto il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali; nel 2012 Giorgio Napolitano ha conferito ad Aperti per Voi l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica; da giugno 2015, per volontà del Presidente Sergio Mattarella, i soci volontari del Touring accolgono i visitatori nel Palazzo del Quirinale. 

Il Touring Club Italiano è un’associazione privata senza scopo di lucro che chiede ai suoi soci - destinatari e attori della missione - di essere protagonisti di un grande compito: prendersi cura dell’Italia come bene comune perché sia più conosciuta, attrattiva, competitiva e accogliente. Per questo il Touring Club Italiano contribuisce a produrre conoscenza e a tutelare e valorizzare il paesaggio, il patrimonio artistico e culturale e le eccellenze economico produttive dei territori, attraverso il volontariato diffuso e una pratica turistica del viaggio etica, responsabile e sostenibile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Paga per sbloccare il pacco": attenzione alla nuova truffa via sms

Attualità

Inps: «Nuovo tentativo di truffa tramite e-mail»

social

Bonus vacanze 2021: come funziona?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento