"Una piccola impresa meridionale", Rocco Papaleo al Municipale

Un'esperienza di teatro-canzone che dura da sei anni, protagonista Rocco Papaleo. Lo spettacolo va in scena al Teatro Municipale mercoledì 10 febbraio per il cartellone Altri Percorsi

Rocco Papaleo al Teatro Municipale di Piacenza: uno degli appuntamenti più attesi della stagione, per il quale si annuncia ancora una volta il tutto esaurito.

“Una piccola impresa meridionale” è lo spettacolo in programma mercoledì 10 febbraio alle ore 21 nell'ambito del cartellone Altri Percosi della Stagione Tre per Te organizzata da Teatro Gioco Vita, direzione artistica di Diego Maj, con Fondazione Teatri e il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano.

Scritto da Rocco Papaleo e Valter Lupo, che firma la regia, lo spettacolo vede in scena anche i musicisti Francesco Accardo (chitarra), Jerry Accardo (percussioni), Guerino Rondolone (contrabbasso), Arturo Valiante (pianoforte). Le luci sono di Luigi Marra, i costumi di Eleonora Rella, la produzione di Nuovo Teatro.

Si tratta di un’esperienza di teatro canzone che dura da sei anni, uno spettacolo diverso ogni sera, con più di 450 repliche alle spalle.
«Un diario da sfogliare a caso - spiega Rocco Papaleo - che raccoglie pensieri di giorni differenti. Brevi annotazioni, rime lasciate a metà, parole che cercavano una musica, storielle divertenti o che tali mi appaiono nel rileggerle ora. Non è che un diario racchiuda una vita, ma di certo, dentro, trovi cose che ti appartengono, e nel mio caso l’azzardo che su alcune di quelle pagine valesse la pena di farci orecchiette, per riaprirle ogni sera a chi ha voglia di ascoltare. Fin qui, il senso della piccola impresa. A renderla meridionale, ci pensa l’anagrafe, mia e della band che tiene il tempo. Ma sarebbe meglio dire, il controtempo, visto che il sud, di solito, scorre a un ritmo diverso. La questione meridionale in fondo è tutta qui: uno scarto di fuso orario, un jet lag della contemporaneità che spesso intorpidisce le nostre ambizioni. Del corpo sociale, siamo gli arti periferici, dita e unghie. Il cuore pulsante batte altrove, mentre a noi, tutt’al più spetta la manicure. Dunque, un teatro a portata di mano, col desiderio, a ben vedere, solo di stringerne altre».

Rocco Papaleo è noto soprattutto per le sue interpretazioni cinematografiche e televisive. Nel 2010 debutta nella regia con il film “Basilicata Coast to Coast”, di cui è anche protagonista insieme ad Alessandro Gassman, Paolo Briguglia, Max Gazzè e Giovanna Mezzogiorno, ottenendo David di Donatello, Nastro d’Argento e Globo d’Oro come “Miglior regista esordiente” nel 2011. Ma le sue esperienze artistiche forse meno note ma a lui più care sono in verità il teatro e la musica. Dopo molte importanti interpretazioni in spettacoli a fianco di Silvio Orlando, Giovanni Esposito, Alessando Haber, Lucrezia Lante della Rovere, sperimenta il teatro-canzone, una formula che mescola efficacemente canzoni e recitazione e dove meglio si esprimono le sue doti di autore e uomo di palcoscenico. Nel 2009 porta in tournée il suo spettacolo intitolato “Basilicata Coast to Coast”. Nel 2011 inizia la tournée di “Una piccola impresa meridionale”, che nel 2013 diventa un film: Papaleo lo dirige e lo interpreta insieme a Riccardo Scamarcio e Giuliana Lojodice. Contemporaneamente esce l’omonimo romanzo scritto a quattro mani con Valter Lupo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Cade dalle scale di casa e batte la testa, è grave

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • Solo in Italia e ricoverato in ospedale a Piacenza, i poliziotti delle volanti si prendono cura del suo cane

Torna su
IlPiacenza è in caricamento