rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Eventi Travo

A Travo la fisarmonica di Marenco e le storie di Roberto Piumini

La fisarmonica di Marenco e le storie di Roberto Piumini giovedì 30 luglio a Travo nello spettacolo di letteratura e musica "Rosso, Bianco, Armonico". L'iniziativa rientra nell'ambito delle Serate letterarie dedicate a Giana Anguissola

Sarà Roberto Piumini, noto scrittore per bambini e ragazzi anche ideatore e autore dell’Albero azzurro della Rai, l’atteso protagonista della Serata letteraria di giovedì 30 luglio a Travo, interpretando lo spettacolo di letteratura e musica Rosso, Bianco, Armonico (inizio ore 21.15).

Rosso Bianco Armonico, locandina genn20 low (1)-2Nello spettacolo - una produzione Poemus diretta dal musicista e regista Raul Iaiza - Piumini non vestirà i panni dell’autore per ragazzi ma di attore-narratore di se stesso, recitando tre poemi narrativi a intreccio con la musica dal vivo della fisarmonica dell’eclettico compositore Nadio Marenco, e con qualche sorpresa scenica.

Davanti alle quinte della suggestiva Torre Anguissola di Travo, le immagini poetiche si intrecceranno ai contrappunti armonici dando vita a una felice comunione tra poesia e musica che ha i suoi echi antichissimi nella Rapsodia e che oggi nobilita una nuova forma: il Melologo, un accordo tra il poeta musicista e del musicista poeta.

«A cavallo tra il recital e lo spettacolo da camera, tra il ritrovo fra amici per scambiarsi poesia e musiche e il concerto teatrale – annuncia l’assessora Roberta Valla del Comune di Travo –,  Rosso Bianco Armonico, sarà una piacevole sorpresa per il nostro pubblico estivo. Da non perdere».

Roberto Piumini: ha pubblicato, per oltre sessanta editori, fiabe, storie, racconti, romanzi, poesie, poemi, testi di canzoni, testi teatrali, traduzioni di prosa e poesia, per bambini, ragazzi e adulti. Molti suoi libri sono tradotti all’estero. Ha scritto testi poetici e teatrali “in scambio” con materiali di memoria, esperienza ed espressione grafica, di bambini, ragazzi e adulti. È autore di testi poetici su opere di musei, città e località. È stato autore e conduttore di programmi televisivi e radiofonici, e di sceneggiature. Legge e recita suoi testi di prosa e poesia, in collaborazione con attori e musicisti.

Nadio Marenco: Laureato in Fisarmonica con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Musica “Giuseppe Verdi” di Milano, è risultato vincitore del Primo Premio nel concorso Rotary “Città di Milano” per fisarmonicisti solisti ed è stato insignito del Premio Internazionale della Musica “Forenza Music Award” durante la Settimana delle Nazioni, I edizione. Dal 1994 Marenco inizia una carriera concertistica che lo porterà ad esplorare i più svariati generi musicali. Partecipa alle trasmissioni di varie Radio e reti TV e collabora stabilmente con il cantautore torinese Gipo Farassino, e poi con il Teatro Stabile di Torino, il fisarmonicista jazz Gianni Coscia, Mika, Adriana Asti, Federico Buffa, Moni Ovadia, Angela Finocchiaro, Bruno Gambarotta, Renato Pozzetto, Cochi Ponzoni, i cantanti Iva Zanicchi, Memo Remigi, Enzo Jannacci, Claudio Rossi, Klaus Bellavitis, Giovanni Falzone, Arsene Duevi, Rachel O’Brian, la Fisorchestra C. Pattaccini in qualità di primo fisarmonicista, il soprano islandese Halla Margrait Harnadottir, il Manasco Quintet.

Forma un duo stabile con il chitarrista Alessio Nebiolo su un repertorio orientato alla musica del Novecento, con particolare riferimento ad Astor Piazzolla. Dal 2008 fa parte del Rhapsòdija Trio con il quale si è potuto esibire nello Spettacolo Internazionale “Aqua” svoltosi a Laikipia, nella Rift Valley in Kenya, nella trasmissione di RadioRai3 “Fahrenheit” con Moni Ovadia. Marenco ha prestato il suono della sua fisarmonica anche per la colonna sonora del telefilm “Donne” per Rai1 e lo spot televisivo “Grano Armando” nonché a vari altri spot, cortometraggi e lungometraggi. È invitato come solista presso varie orchestre in Italia e all’estero.

Raùl Iaiza è un regista e pedagogo teatrale di origine argentina che risiede in Italia dal 1986. Dopo una lunga carriera musicale e teatrale, dal 2010 è direttore di Regula Contra Regulam Teatro, Laboratorio Teatrale Nomade con base a Milano e dal 2017 copre la cattedra di Training dell'Attore all’Accademia dei Filodrammatici di Milano.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Travo la fisarmonica di Marenco e le storie di Roberto Piumini

IlPiacenza è in caricamento