Agricoltura piacentina, in stampa sei volumi in vista dell'Expo 2015

L'iniziativa si svilupperà nel corso del quinquennio attraverso la pubblicazione di una collana composta da sei volumi, che verranno presentati due volte l'anno nel corso di convegni tematici, sull'agricoltura piacentina

Guarda all'Expo 2015 la cultura agroalimentare piacentina. E' proprio in vista dell'evento fieristico universale di Milano, fondato sul tema della nutrizione, che la Faggiola srl di Gariga di Podenzano pone l'accento sulle peculiarità agricole della nostra provincia grazie ad un progetto editoriale realizzato con la collaborazione tecnica di Grafiche Lama Editore e patrocinato dalla facoltà di Agraria dell'Università cattolica e dal campus scolastico agroalimentare "Rainieri - Marcora".

PRIMO VOLUME: LE CATTEDRE AMBULANTI - E' già stata fissata per il 20 settembre l'anteprima di "Le cattedre ambulanti di agricoltura a Piacenza", il libro che inaugura la serie analizzando il processo di formazione degli agricoltori avviato nel Piacentino nei primi del Novecento. «L'inizio del secolo scorso è stato un'epoca in cui l'agricoltura viveva un momento di grande fermento e Piacenza era al centro di questo fenomeno», ha detto il presidente di Faggiola srl, Roberto Belli, spiegando gli argomenti del testo nel corso di una conferenza stampa. «Le cattedre ambulanti nacquero proprio qui dall'esigenza di portare competenze agli agricoltori direttamente nei campi e nel modo più rapido possibile. Quello delle lezioni itineranti di agronomia fu un sistema che portò ad un aumento del 90-100% delle produzioni cerealicole piacentine».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

TRADIZIONE E INNOVAZIONE - Fu appunto questa avanguardia a gettare le basi di un'autorevole tradizione piacentina di ricerca e divulgazione in ambito agronomico, che nel territorio è forte di istituzioni innovative e prestigiose quali l'università Cattolica, il "Marcora - Rainieri", l'Azienda sperimentale Tadini e la Faggiola stessa. «L'idea - ha continuato Lorenzo Morelli, preside di Agraria - ha visto la luce lo scorso novembre dall'incontro tra eccellenze nella didattica dell'agricoltura, che hanno il dovere di collaborare per migliorare l'offerta divulgativa. E' infatti fondamentale che Piacenza non dimentichi, come invece sembra fare talvolta, di essere ancorata a questo settore: l'agricoltura non rappresenta solo la storia di questo territorio, ma è il futuro. Voltarle le spalle, significherebbe voltare le spalle al domani».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento