menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Teatro Municipale, Stagione di Prosa 2015/16

Appuntamento martedì 2 e mercoledì 3 febbraio con un testo del grande Eduardo De Filippo, "Il Sindaco del rione Sanità". Protagonista Eros Pagni

Prosegue con successo la tredicesima Stagione di Prosa del Teatro Municipale di Piacenza proposta da Teatro Gioco Vita, direzione artistica di Diego Maj, con la Fondazione Teatri di Piacenza, il Comune di Piacenza e il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano, Cariparma, Iren.
Anche nella nuova stagione  tradizione e contemporaneità si mescolano dando spazio alle suggestioni del cinema e della musica, alla rilettura dei classici, ai giovani autori, ai talenti emergenti e coraggiosi della scena teatrale, ma anche ai volti famosi del palcoscenico. 

Il prossimo appuntamento - particolarmente atteso -  sarà con un testo di Eduardo De Filippo, Il sindaco del Rione Sanità (2 e 3 febbraio), con Eros Pagni protagonista, per la regia di Marco Sciaccaluga, Lo spettacolo è coprodotto dallo Stabile di Genova e dallo Stabile di Napoli. Presentato al Napoli Teatro Festival in occasione del trentesimo anniversario della morte del suo autore, ha superato la scommessa di portare “in casa” di Eduardo De Filippo un suo testo,  interpretato però da un attore non napoletano.

Ancora un evento di grande richiamo, con Giuseppe Fiorello: Penso che un sogno così… (16 e 17 febbraio), per la regia di Giampiero Solari, spettacolo che nelle ultime due stagioni ha ottenuto grande successo nei più importanti teatri d’Italia. Prendendo spunto dalla vita di Domenico Modugno, l’attore siciliano accompagnato da un affiatato gruppo di musicisti insegue i sogni di un ragazzo del sud, tra speranze e voglia di vivere, storie e personaggi di un recente passato. 

Atteso ritorno al Municipale quello di Silvio Orlando, protagonista principale dello spettacolo La scuola (12 e 13 aprile) di Domenico Starnone, per la regia di Daniele Luchetti. Era il 1992, anno in cui debuttò Sottobanco, spettacolo teatrale interpretato da un gruppo di attori eccezionali capitanati da Orlando e diretti da Luchetti. Poi la trasposizione cinematografica del 1995, con il titolo La scuola. “A vent’anni di distanza è davvero interessante fare un bilancio sulla scuola e vedere cos’è successo poi”, per usare le parole di Silvio Orlando,

Ultimo appuntamento del cartellone Prosa, Chi ha paura di Virginia Woolf? (27 e 28 aprile) di Edward Albee, per la regia di Arturo Cirillo, che è anche interprete in scena insieme ad un valido cast di attori. Una spietata riflessione sulla nostra cultura, sul nostro egocentrismo, sul nostro cinismo, e sull’amore. Un violento gioco al massacro consumato in una notte fra due coppie dell'alta borghesia americana. Una prova sicuramente impegnativa, ma ben riuscita, per Arturo Cirillo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Nell'ultima settimana contagi in calo del 33% nel Piacentino

  • Attualità

    A Ottone una via dedicata alla Giornata della Memoria

  • Cronaca

    Covid-19, altri 83 nuovi casi e sei decessi nel Piacentino

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento