Tendenze Festival 2015, 21esima edizione

Ventunesima edizione di Tendenze. La prima organizzata dalla neonata associazione CrowsE20 e dalla giovane "start-up" Leto, eredi della gloriosa storia iniziata vent'anni fa dai padri fondatori Antonio "Tony Face" Bacciocchi e Davide Galli, e portata avanti per altri dieci anni dall'associazione 29100/Airbag di Nicola Curtarelli.
Dopo un ventennale da incorniciare, quello dell'edizione 2014, Tendenze ritorna al centro aggregativo comunale Spazio4 di via Manzoni (là dove si sono consumate le ultime cinque edizioni) da venerdì 18 a domenica 20 settembre, con ingresso libero e rigorosamente gratuito.

Cancelli aperti dalle ore 17.30 e chiusura cancelli alle ore 2.00 (apertura anticipata alle ore 16 la domenica, con due workshop "in mezzo al prato"). Inizio concerti alle ore 18. Stand gastronomici e street food per vegani e carnivori. Due punti bar con analcolici, birra e cocktail. Oltre 20 bancarelle tra artigiani, associazioni, handmade, vintage, installazioni e interattività.
Tre giorni per 82 proposte musicali su 4 palchi, alla cui selezione hanno contribuito le 120 candidature arrivate via e-mail da tutta Italia nelle scorse settimane. Più di 250 musicisti coinvolti. 62 concerti, 7 live hip-hop nel boschetto la domenica, 9 dj nel boschetto tra venerdì e sabato, 3 dj-set di chiusura al portichetto, 1 duo di batteristi di strada itineranti per tutti e tre i giorni. E poi ancora: 1 after-party il venerdì sera, 2 laboratori (giocoleria e acrobatica) per grandi e bambini la domenica pomeriggio dalle 16, 1 presentazione libraria ogni giorno alle 18 per il nuovo ciclo "Take a book around", 1 piccolo fulminante gioiello di sperimentazione teatrale nazionale la domenica alle 19.

Il nuovo soggetto incaricato di organizzare il festival musicale annuale più longevo e più importante dedicato alla musica originale e indipendente piacentina (e non solo) è Leto, start-up nata lo scorso gennaio nell'ambito del bando comunale "Giovani idee di impresa 2" dall'intuizione di quattro ragazzi piacentini under-30 anni.

Tendenze Festival 2015 vuole parlare a tutti e aprirsi verso tutti i linguaggi. Per questo il cartellone non è mai stato così trasversale, poliglotta e multiforme, con tanta musica originale e indipendente dal piacentino, dalle province limitrofe e dal resto d'Italia, tra giovani e debutti, band consolidate, spicchi di storia e ospiti di respiro nazionale. Dalla sperimentazione al rap, dal cantautorato al rock nelle sue sfaccettature, dall'elettronica al pop, dal blues al folk acustico.

Su tutti i guest svetta il nome di Uochi Toki, il geniale duo di artisti alessandrini formato da Napo e Rico. Fanno una specie di "anti-rap", testi micidiali e creazioni elettroniche inimitabili, con uno stile semplicemente unico. Tra i "nomi", si può citare quello dei Black Beat Movement, sei elementi con una superba voce femminile, sax e dj, per una immersione nel nu­soul e nu­funk più black e più carico di groove del Nord Italia.

Ospiti di rilievo anche i vicentini Eterea Post Bong Band, i veneti Devotion con il loro rock alla Deftones, la band Elli De Mon, gli ZolleNico (l'ex Flyin' Dolly che suona il basso con Dente) con il suo delizioso cantautorato "indie", Martello, batterista one­man­band con le sue sorprendenti evoluzioni. Tra gli ospiti più speciali ci sono anche le sperimentazioni dei lodigiani Uomoman, dei milanesi Quasiviri e poi i torinesi Marcido Marcidorjs, forse la più longeva e geniale compagnia di teatro di ricerca e avanguardia in Italia, con uno spettacolo-­concerto che lascerà il pubblico di stucco.

Tanta Piacenza in questo cartellone. Tanti giovanissimi: dalle nuove leve come Lots, Blue Freedom, Great Scott e Joe Croci, ai più smaliziati The Ferrets, Amperhead, Sayno. Quanto ai veterani, solo bombe a mano: Link Quartet, Noon, Blugrana, Misfatto, Bravi Tutti, Le Sacerdotesse dell'Isola del Piacere, Electric Swan. E tante sorprese.

Da fuori arrivano le lodigiane Slut Machine, che sfideranno sullo stesso palco i piacentini Protection Zero in un "clash" all'ultimo sangue. Stessa sorte, grazie a questo esperimento della formula "versus", toccherà a gruppi come i nostrani Iena e Infected, i cremonesi Koen e Nijls, i piacentini Misfatto e Stero Gazette, fino ai nostri eroi dell'hard­rock psichedelico "settantiano" Electric Swan, in sfida con i pavesi Doctor Cyclops.

Dalla canzone d'autore di Francesco Zucchi, Maddalena Conni ed Erica Opizzi al free­jazz d'avanguardia dei Bezirk Sothiac, dal rap-crossover di Morrywood alle follie del one­man­band Bleak Seven. Dai suoni gravi dei Bestie allo stoner di Red Sun e Three Horns, passando per il punk­rock di Mitch & The Teekays, Bad Frog, Jo­Jo in The Stars, Red Car Burns ed Enthused. Dallo "street­drumming" dei toscani The Buckets Butchers agli esperimenti elettronici di Snekula.

Nel boschetto il venerdì e sabato si ballerà tra luci misteriose sotto la spinta dei migliori dj del circondario, da Matteo Trippi a Pinza & Lele, dalla Blackat Crew a progetti più sperimentali che scoprirete con la vostra curiosità. La domenica il boschetto sarà anche quest'anno il regno dell'hip­hop, con le crew piacentine più agguerrite a darsi battaglia e una line­up a cui mancano ancora gli ultimi dettagli.

Le sorprese non sono finite perché venerdì si potrà fare l'alba all'after­party organizzato al Delubra Club di Borgotrebbia (una line­up da panico!) e il festival si sta riempiendo di molti altri contenuti interattivi, tra installazioni e momenti performativi che doneranno un tocco speciale a tutto il comparto "expo" ed "extra".

LOCANDINA-12-18







 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • Paladino a Piacenza, in Piazza Cavalli fino al 28 febbraio 2021

    • Gratis
    • dal 10 ottobre 2020 al 28 febbraio 2021
    • Piazza Cavalli
  • Piacenza Cammina 2.0, escursione alla Cascata del Carlone - EVENTO ANNULLATO

    • solo oggi
    • Gratis
    • 24 gennaio 2021
    • Cascata del Carlone
  • "La scrittura come enigma", riaperta la mostra di Giorgio Milani in Sant'Agostino

    • Gratis
    • dal 12 gennaio al 28 febbraio 2021
    • Ex-Chiesa di Sant'Agostino
  • "Accolgo perchè ne vale la pena", corso di formazione del Progetto Confido

    • Gratis
    • dal 12 gennaio al 8 aprile 2021
    • Online
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    IlPiacenza è in caricamento