Al Municipale il Festival L'altra Scena con "Virgilio brucia"

La controversa figura di Publio Virgilio Marone al centro di "Virgilio brucia" della Compagnia Anagor, in programma venerdì 14 ottobre alle 21 presso il Teatro Municipale

Un'immagine di scena

Prosegue la sesta edizione del Festival di teatro contemporaneo “L’altra scena”, organizzato da Teatro Gioco Vita con Fondazione Teatri di Piacenza e Comune di Piacenza, il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano e di Iren Emilia e la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita. Tra gli elementi che caratterizzano l’edizione 2016, la prima volta del Festival al Teatro Municipale con lo spettacolo “Virgilio Brucia” della compagnia Anagoor, in programma venerdì 14 ottobre alle ore 21

Il teatro raffinato di Anagoor scruta dentro il tormento di un Virgilio schivo e timido, un uomo mite che poco ha a che vedere con il cantore del potere di Augusto. Poesia e potere, bellezza e violenza, memoria e consenso sono i temi che la compagnia veneta, realtà di punta della scena emergente del Nord Est, affronta in una prospettiva spiazzante, entrando nel laboratorio dell’intellettuale che ha cantato l’avvento della Roma imperiale.. 

In scena Marco Menegoni, Gayanée Movsisyan, Massimiliano Briarava, Moreno Callegari, Brigita Marko, Mateja Grjup, Paola Dallan / Aglaia Zannetti, Monica Tonietto, Artemio Tosello, Emanuela Guizzon, con la partecipazione straordinaria di Marco Cavalcoli. La drammaturgia è firmata da Simone Derai e Patrizia Vercesi e i testi sono ispirati dalle opere di Publio Virgilio Marone, Hermann Broch, Emmanuel Carrère, Danilo Kiš, Alessandro Barchiesi, Alessandro Fo, Joyce Carol Oates.

Da segnalare la partecipazione del Coro Polifonico Farnesiano di Piacenza diretto dal maestro Mario Pigazzini.

“Virgilio Brucia” segna la prima volta del Festival “L’altra scena” al Teatro Municipale e per la serata si attende una massiccia partecipazione di giovani. E proprio per facilitare la partecipazione e la fruzione del pubblico giovane, nell’ambito delle attività educational del Festival “L’altra scena” coordinate dall’Ufficio Scuola di Teatro Gioco Vita, sono stati organizzati due incontri propedeutici alla visione dello spettacolo giovedì 13 ottobre al Teatro Comunale Filodrammatici, alle ore 10.45 e alle ore 12.15. Gli incontri rivolti alle scuole superiori, curati dal giornalista e critico teatrale Nicola Arrigoni, vedranno la partecipazione del regista di Anagoor Simone Derai.

Sulla figura di Publio Virgilio Marone grava il pregiudizio di essere stato il cantore di Ottaviano Augusto che spense ogni residua speranza di ristabilire una repubblica nell’Antica Roma. Un poeta al servizio dell’ideologia imperiale, in cui Anagoor però individua delle incrinature: punto d’attacco due libri proprio dell’Eneide, quelli che Virgilio lesse ad Augusto, e dove sono narrati la violenza della distruzione di Ilio e del regno troiano, il viaggio nell’oltretomba, cesura definitiva con il passato relegato a memoria. Così “Virgilio Brucia” diventa l’occasione per squadernare quel rapporto tra arte e potere, la funzione della cultura e della memoria, la guerra imperiale, la violenza e il rapporto di Virgilio, figlio di contadini mantovani, con la natura, elemento che spesso appare, in primo piano o di sfondo, sia nelle opere del poeta latino che nelle creazioni della compagnia. Una identificazione di Virgilio con Enea, cadenzata sia da musiche corali eseguite dal vivo che da antichissime tradizioni europee ed extraeuropee, che racchiudono la magia di quegli aedi che per primi cantarono l’epopea di Troia e dei troiani, fino al minimalismo contemporaneo di John Tavener.

La drammaturgia di Simone Derai e Patrizia Vercesi, pur avendo come nucleo del progetto lo straziante momento in cui il poeta legge all’Imperatore due libri dell’ “Eneide” in cui sono narrati la violenza della distruzione di Troia, irradia la sua riflessione sulle contraddizioni di uomo e di artista, sulla creazione poetica in sé, e in special modo sull’inquieto rapporto tra poesia e potere. Per questo motivo non importa quanto si conosca “Eneide” per essere commossi e stupiti da “Virgilio Brucia”, una sontuosa opera attraversata da un cangiante coro di voci europee ed extraeuropee, colte e popolari, che raccontano un impero dagli ampi confini ma anche una nuova e attuale geografia trasformata dai flussi migratori.

INFO

I biglietti per lo spettacolo “Virgilio Brucia” costano 25 euro (intero), 20 euro (ridotto convenzioni) e 15 euro (ridotto studenti), posto unico numerato. La prevendita è in corso alla biglietteria di Teatro Gioco Vita in via San Siro 9, dal martedì al venerdì ore 10-16 e sabato ore 10-13 (tel. 0523.315578, biglietteria@teatrogiocovita.it). Il giorno dello spettacolo la biglietteria funziona al Teatro Municipale (in via Santa Franca 33) dalle ore 20.

TEATRO MUNICIPALE via Verdi 41 - telefono 0523.492251
Per informazioni: Teatro Gioco Vita, tel. 0523.315578, info@teatrogiocovita.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento