Centri di accoglienza per senza fissa dimora a Piacenza

Un elenco dei centri di accoglienza per i senzatetto della nostra città

I centri di accoglienza per senza fissa dimora rappresentano un aiuto enorme per chi è meno fortunato. Ecco quelli presenti a Piacenza.

Case di accoglienza notturna per adulti

Strutture a bassa soglia per uomini

Il "Rifugio Segadelli" è un dormitorio per uomini, dai 18 ai 65 anni, senza fissa dimora e in situazione di bisogno per l'accoglienza notturna. L'accesso al servizio è diretto, se ci sono posti disponibili. Il locale dispone di una sala d'accoglienza, un dormitorio, servizi igienici e docce.

Indirizzo della struttura: Piazzale Marconi, 1, Piacenza
Telefono e fax: 0523-315754
Cellulare: 335-7000986
Email: laronda.pc@gmail.com
Orario: Tutti i giorni dalle 20

Il servizio è gestito dall'Associazione "La Ronda della Carità", in convenzione con il Comune di Piacenza.

Strutture a bassa soglia per donne

La struttura a bassa soglia e casa di prima accoglienza “Sant'Anna” è un servizio comunale destinato a donne in difficoltà, ad accesso previo colloquio.

Indirizzo per i colloqui: Centro ascolto Caritas, via Giordani 21, Piacenza
Orari: dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 12.30

Il servizio è gestito, in convenzione, dall’Associazione Arcobaleno che si avvale della collaborazione di Caritas diocesana e dell’Istituto Figlie di Sant'Anna che hanno messo a disposizione i locali dove vengono svolte le attività.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Nina Zilli porta Guido Meda in giro per la Valtrebbia

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

  • Diventano parenti al matrimonio e poi si picchiano al bar: due feriti e una denuncia

  • «Ho ucciso Leonardo, ma l’ho fatto per difendermi. Chiedo scusa alla famiglia»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento