menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le regole fondamentali per lo smart working (che diventerà una costante)

Lo stiamo usando in quarantena, ma per molti sarà una modalità operativa anche per i prossimi mesi: impariamo ad organizzare al meglio il lavoro da casa per non andare in confusione

Per moltissimi italiani, da quasi due mesi a questa parte è iniziata l'era dello smart working. Anche se la fase 2 del contagio da Coronavirus sembra non troppo lontana, il lavoro da remoto resterà una modalità molto diffusa, anche per via del necessario distanziamento sociale.

In questo contesto, DHL Global Forwarding sottolinea alcuni utili accorgimenti per rimanere produttivi e riuscire a gestire un team di lavoro anche in questa situazione: è tutta questione di mentalità, bisogna entrare nel giusto ordine di idee, ma da casa si può fare quasi tutto. Ecco alcune semplici regole da tenere a mente quando si lavora da remoto.

Le regole per gestire al meglio lo smart working

Individuare un'area di lavoro specifica

Innanzitutto, è fondamentale trovare il posto adatto dove potersi concentrare, evitando distrazioni. È utile scegliere uno spazio tranquillo e abbastanza comodo di casa dove poter lavorare, magari il tavolo da cucina o la scrivania in camera da letto, e se possibile collegare il pc ad uno schermo più grande così da non stressare troppo la vista.

Vestirsi adeguatamente per la giornata di lavoro

Situazioni di quarantena potrebbero diventare frequenti, è bene dunque mantenere la propria routine per lavorare da casa senza impazzire. Se possibile, è bene dare subito priorità alle attività che richiedono maggiore impegno e concentrazione.

Pianificare la propria giornata

Proprio come in ufficio, è molto importante redigere una lista di cose da fare, anche lavorando da casa. OneNote o il calendario del PC potrebbero essere strumenti molto utili per pianificare i propri impegni. È bene ricordarsi spesso di fare pause nel corso della giornata (circa 15 minuti) dandosi degli obiettivi precisi, così da potersi rilassare e operare al meglio delle proprie possibilità.

Rimanere in contatto costante con il proprio team e i colleghi

È importante utilizzare i tool e i dispostivi di comunicazione a disposizione per effettuare regolarmente call di allineamento con il proprio team e i colleghi. Può essere utile compensare la distanza con dei "virtual coffee”. Del resto, non si tratta soltanto di lavoro, ma anche di mantenere rapporti sociali, ed è anche un modo per confrontarsi con gli altri.

Stabilire dei confini con la propria famiglia

È indispensabile stabilire regole chiare con la propria famiglia, o i coinquilini, rispetto ai momenti in cui è meglio interagire e quelli in cui è richiesto un isolamento maggiore. È utile discutere di volta in volta il programma per il giorno dopo con i membri della propria famiglia o le persone con le quali si convive, così che tutti siano a conoscenza dei piani e degli impegni personali di ciascuno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lavoro domestico, 500 domande per sanatoria da Cgil e Cisl: «Stallo di mesi per iter rigido, a rimetterci sono le più fragili»

Attualità

La partenza del Giro entusiasma piazza Cavalli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento