Gilda insegnanti: «Il ministero deve risarcire 28 docenti piacentini»

La Gilda degli Insegnanti si è rivolta al Tribunale di Piacenza

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

"Il Ministero dell'Istruzione è stato condannato - recita una nota - e dovrà risarcire 28 docenti piacentini assistiti dalla Gilda degli Insegnanti. Lo ha deciso il Tribunale di Piacenza al quale maestri e professori appartenenti all'associazione professionale si sono rivolti per "avere giustizia". "Gli insegnanti hanno agito legalmente, perché stanchi di essere sfruttati con continue assunzioni a tempo determinato senza avere mai un'assunzione definitiva, adesso dovranno ricevere tutti gli arretrati salariali relativi alle anzianità maturate come se fossero stati sempre di ruolo." In merito all'importo dei risarcimenti il comunicato precisa che "per ognuno di loro bisognerà compiere un conteggio specifico per determinare l'esatto ammontare della somma, che varia per singola posizione". Salvatore Pizzo, coordinatore della Gilda degli Insegnanti di Piacenza e Parma, afferma: “E'  l'ennesima dimostrazione che la politica, in maniera trasversale, tende a maltrattare i docenti, altro che Buona Scuola queste sono situazioni da terzo mondo”.

Torna su
IlPiacenza è in caricamento