100milioni ai Comuni, ma zero a Piacenza: Reggi scrive al Prefetto

Stanziati dal Governo 100milioni di euro destinati ai comuni per il potenziamento della sicurezza urbana. Ma a Piacenza - ha detto il sindaco Reggi - non si è visto un euro, nonostante fossero stati presentati alcuni progetti. E il primo cittadino chiede al Prefetto un incontro d'urgenza

Un incontro d'urgenza del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza pubblica. È quanto chiede il sindaco Reggi al Prefetto Luigi Viana, per far luce sull'esclusione di Piacenza dal mega finanziamento varato venerdì dal Governo.

Sul tavolo ci sono 100milioni di euro destinati ad iniziative dei Comuni sul fronte della sicurezza urbana. A Piacenza, neanche un euro – dichiara il primo cittadino – nonostante fossero stati presentati due progetti tematici. Zero fondi anche in tutti i comuni del piacentino che nel luglio scorso avevano presentato le loro iniziative.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
  Spero che l'esclusione non sia stata determinata da scelte politiche  


L'elenco completo dei beneficiari del finanziamento è stato pubblicato  dal Ministero dell'Interno e nessuna amministrazione locale della nostra provincia è stata inclusa. “Parte del fondo – si legge in una nota ministeriale – è stato utilizzato per finanziare interventi diretti a fronteggiare l’emergenza nomadi nelle regioni Lombardia, Lazio e Campania, mentre le altre risorse sono state destinate a 159 progetti di altrettanti Comuni italiani”.

“Vorrei poter credere – sottolinea Reggi – che non siano state ragioni di opportunità politica a guidare la scelta dei piani comunali da sostenere, anche se appare tutt’altro che equo, il dirottamento di oltre un quarto dei fondi disponibili, pari a 27,5 milioni di euro, nella sola Lombardia. Nel contempo, attendo spiegazioni dettagliate sulle ragioni per cui nessun progetto, tra quelli piacentini, sia stato ritenuto idoneo a ricevere un contributo”.

Le iniziative in materia di sicurezza che Piacenza aveva messo al vaglio dei finanziamenti, sono due:

Controllo dei campi nomadi: una iniziativa di supporto alle normali attività di presidio del valore di 136mila euro e Praesidium: volto all’istituzione di unità mobili polivalenti per la prevenzione dei conflitti sociali, il controllo e la sicurezza del territorio, per un costo di 285.800 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ha una relazione con l'allieva, lei lo perseguita e lui la denuncia per stalking

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento