5 Stelle: «Derivati dei comuni nulli senza l’approvazione del Consiglio comunale»

Il deputato pentastellato Zanichelli: «Una sentenza della Cassazione che riguarda Cattolica (Rimini) fondamentale anche per altri comuni»

Davide Zanichelli

«Ieri le Sezioni unite civili della Corte di Cassazione hanno dichiarato nulli i tre contratti di "Interest rate swap" stipulati tra il maggio 2003 e l'ottobre del 2004 dal Comune di Cattolica con la Banca Nazionale del Lavoro, in quanto non avevano ricevuto l'approvazione del Consiglio Comunale, sempre necessaria per le operazioni di indebitamento». Lo annuncia in una nota il deputato del Movimento 5 Stelle Davide Zanichelli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Il sindaco di Cattolica Gennari ha affrontato questa causa da 7 milioni di euro appena insediatosi: la sentenza scioglie dunque il Comune da vincoli derivanti da contratti swap destinati a durare fino al 2025. Questi contratti, infatti, obbligano le parti a effettuare delle prestazioni pecuniarie reciproche e speculari al verificarsi di specifici eventi di rilevanza finanziaria al fine di ripartire tra le stesse le possibili conseguenze negative derivanti da tali fluttuazioni e, in tal modo, neutralizzare o limitare le perdite che ne possono derivare, provocando spesso l’indebitamento dei comuni. La pronuncia appena emanata rappresenterà quindi un precedente importante e sarà utilissima ai nostri Consiglieri comunali, per chiedere trasparenza ai sindaci sui contratti stipulati che hanno generato derivati e causato danni enormi ai comuni e ai cittadini. La presenza del Movimento 5 stelle nei Comuni con i suoi cittadini prestati alle istituzioni, si conferma ancora una volta fondamentale per la funzione di sentinelle a vantaggio della tutela dei fondi pubblici e dunque degli interessi dei territori. Al sindaco Gennari va il plauso dei parlamentari emiliani e dei Consiglieri comunali pentastellati di Piacenza e provincia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento