5 Stelle: «L’Europa assicuri la concorrenza leale fra le imprese»

Il deputato Zanichelli (Movimento 5 Stelle) spiega le motivazioni della lettera inviata al commissario per la concorrenza Vestager

Questa mattina i deputati e i senatori del MoVimento 5 Stelle appartenenti alle commissioni parlamentari Finanze, Attività produttive e Politiche Europee, hanno scritto e inviato una lettera accorata al Commissario europeo alla Concorrenza Margrethe Vestager per chiedere che l’Unione Europea, in questo momento di particolare fragilità economica dell’ Italia, sia attenta e determinata nella tutela della libera e leale concorrenza fra imprese dei Paesi membri e intervenga duramente in caso di abuso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«L’Italia – spiega il deputato pentastellato Davide Zanichelli, membro della commissione finanze alla Camera - in questo periodo ha preferito mettere al primo posto la salute dei propri cittadini bloccando l’attività di tutti i settori non considerati essenziali. Le misure restrittive sperimentate dall’Italia sono state progressivamente adottate anche dagli altri Stati europei, con modalità e tempistiche diverse gli uni dagli altri, mantenendo, ad esempio, attive imprese anche non appartenenti a settori essenziali o strategici. Tale circostanza, nel breve e medio periodo, come sottolineato anche dalle Associazioni di categoria italiane, potrebbe creare una concentrazione dell’offerta di prodotti e servizi ad esclusivo favore di quelle imprese che abbiano beneficiato di misure meno restrittive, adottate da altri Paesi membri dell’Ue. Nel caso dell’Emilia-Romagna in particolare, i nostri settori strategici export e manifatturiero rischiano di uscirne fortemente danneggiati se i controlli non saranno stringenti». «Nella prossima fase di ripresa, l’economia italiana avrà bisogno del sostegno non solo delle Istituzioni interne ma anche di quelle Europee che dovranno garantire un corretto funzionamento dei mercati dell’unione onde evitare, come sottolineato dalla stessa Vestager che si crei una ingiusta divergenza fra paesi del Nord e paesi del Sud penalizzando quelle realtà che in questo frangente hanno giustamente preferito mettere al primo posto il diritto alla salute e non il guadagno». «Per il Movimento 5 Stelle le imprese italiane devono giocare ad armi pari con le imprese della Comunità Europea», conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento