5 Stelle: «La Regione renda balneabili alcuni tratti del fiume Trebbia»

Proposta avanzata da Raffaella Sensoli e Gianluca Sassi, rispettivamente capogruppo e consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, all’interno di una interrogazione presentata sull’attuazione del “Contratto di fiume”. “Ipotesi da prendere in considerazione garantendo però la totale sicurezza”

“La Regione prenda in considerazione l’ipotesi di rendere balneabili alcuni tratti del fiume Trebbia, ovviamente facendo rispettare al millimetro tutte le condizioni di sicurezza. Sarebbe un modo anche per migliorare e implementare quel Contratto di fiume che altrimenti rischia di affossarsi nonostante i soldi già investiti”. È questa la richiesta di Raffaella Sensoli e Gianluca Sassi, rispettivamente capogruppo e consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, che hanno presentato una interrogazione riguardo alle problematiche che riguardano il fiume Trebbia e il relativo Contratto di fiume. “Crediamo che la Regione possa prendere in considerazione questa ipotesi anche sulla scia di quanto alcune regioni vicini, come la Toscana, il Veneto e la Lombardia hanno fatto – spiegano Sensoli e Sassi – valutando anche la loro esperienza, fermo restando però il rispetto completo delle norme di sicurezza e quindi dotando di strumenti e risorse sia i Comuni che gli altri soggetti interessati”. L’interrogazione del Movimento 5 Stelle poi si sofferma sul Contratto di fiume e sulle difficoltà che si sono registrate fino a questo momento per la sua completa attuazione. “Crediamo che sia uno strumento importante e che vada valorizzato – aggiungono Sensoli e Sassi – per questo chiediamo alla Regione non solo di andare avanti ma di finalizzare anche tutti quei processi di partecipazione fino a questo momento rimasti al palo. Il Contratto di fiume svolge un ruolo fondamentale nelle azioni da intraprendere sul versante del rischio idrogeologico, nella prevenzione delle alluvioni e nella tutela del territorio”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

Torna su
IlPiacenza è in caricamento