menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

5 Stelle: «Oltre 5mila banchi messi a disposizione delle scuole piacentine»

I parlamentari emiliano-romagnoli del Movimento: «Un altro segnale che si investe finalmente sul mondo dell’istruzione»

Consegna effettuata: gli oltre cinquemila banchi richiesti dalle scuole del Piacentino sono ora tutti a disposizione degli istituti della provincia. «Si tratta nel dettaglio di 3.848 banchi tradizionali e 1.226 sedute innovative che soddisfano completamente il fabbisogno espresso dagli istituti del nostro territorio», commentano i parlamentari locali del M5S Davide Zanichelli, Maria Laura Mantovani e Gabriele Lanzi. «Le scuole della Provincia, come quelle di tutta Italia, da anni avevano bisogno di nuovi banchi, una necessità divenuta ancora più pressante a seguito dell’emergenza Covid. Ebbene, in pochi mesi è stata bandita la gara, sono stati fabbricati circa due milioni e mezzo di sedute dalle imprese vincitrici e ora sono stati consegnati tutti i banchi in un significativo numero di province. Piacenza è una di queste».

L’emergenza banchi è però soltanto una delle sfide che il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina ha dovuto affrontare e sta affrontando. «Dopo anni di tagli, finalmente nel comparto scuola sono stati fatti investimenti imponenti, pari a quasi otto miliardi di euro», sottolineano i parlamentari pentastellati. «Si pensi ad esempio ai 130 milioni del Decreto Cura Italia per la pulizia straordinaria degli ambienti e l’acquisto dei dispositivi di protezione, al Decreto Rilancio 2 di agosto per ulteriori interventi di edilizia scolastica, al decreto Ristori di ottobre che ha stanziato 85 milioni di euro per la didattica digitale integrata, al Ristori Bis ha immesso altri 2,4 milioni per la sostituzione del personale che usufruisce dei congedi. Risorse che non si vedevano da decenni e che servono e serviranno ad assumere nuovo personale, nuovi docenti, a rinnovare l’edilizia scolastica, alla digitalizzazione. Insomma, a costruire la scuola del presente e del futuro».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento