Fiorenzuola, Mdp: «Non siamo interessati a nessun approccio con il Pd»

E’ la voce degli attivisti di Articolo Uno-Movimento Democratico Progressista di Fiorenzuola, dopo che la neo segretaria del Partito Democratico ha manifestato il suo interesse a «riaprire un dialogo e confronto con il centro sinistra a Fiorenzuola»

Alcuni rappresentanti di Mdp in una foto di repertorio

«Dopo il confronto proposto da Mdp nella passata primavera e rimasto senza risposta, per il momento non siamo interessati a nessun approccio con il Pd». E’ la voce degli attivisti di Articolo Uno-Movimento Democratico Progressista di Fiorenzuola, dopo che la neo segretaria del Partito Democratico, Alessandra Fanti, ha manifestato il suo interesse a «riaprire un dialogo e confronto con il centro sinistra a Fiorenzuola». Da Mdp dicono: «Dopo 50 anni, nemmeno lei è stata eletta Consigliere comunale visto che proprio come Mdp non ha partecipato alle elezioni comunali del 2016. Rileviamo invece che, dopo oltre un anno e mezzo, propone una analisi sulla sconfitta elettorale alle comunali estremamente carente. Inoltre, come sempre, non entra mai nel merito nel criticare il centro destra. Solo genericità». I rappresentanti di Articolo Uno definiscono «confusionario e superficiale» l’intervento della Fanti – pubblicato anche da IlPiacenza – e aggiungono: «Sarebbe opportuno poi – proseguono i rappresentanti di Articolo Uno - che la posizione sull'ospedale se la facesse spiegare dal Presidente Bonaccini, dall'Assessore regionale Venturi o dai Consiglieri regionali piacentini tutti del Pd. Altrimenti ripropone il solito teorema del pettegolezzo e non una politica di governo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento