Domenica, 14 Luglio 2024
le richieste

Accessi agli atti, Sinistra Italiana: «Non ostruzionismo, ma segno di crescente partecipazione»

La risposta all’intervento della sindaca Tarasconi: «Anziché vedere nell'aumento delle richieste un problema, dovremmo considerarlo un'opportunità per rafforzare il nostro impegno»

«Non ostruzionismo, ma segno di crescente partecipazione». La segreteria provinciale di sinistra italiana risponde al recente intervento di Katia Tarasconi, sindaco di Piacenza, sul tema delle richieste di accesso agli atti presentate dai consiglieri comunali di Piacenza. «Riteniamo necessario richiamare l'attenzione - scrivono - sull'importanza delle leggi sulla trasparenza, una conquista cruciale per la tutela dei diritti dei cittadini. 

Il considerevole aumento delle richieste di accesso agli atti – 127 nei primi sei mesi del 2024 rispetto a una media annuale di 35-45 tra il 2018 e il 2022 – non deve essere interpretato come un abuso o un atto di ostruzionismo, ma come un segnale della crescente attenzione e partecipazione della cittadinanza nella vita pubblica e amministrativa».

«La trasparenza – continua Sinistra Italiana - è un pilastro della democrazia e consente ai cittadini di esercitare il loro diritto di controllo sull'operato delle istituzioni. Le 127 richieste di accesso agli atti dimostrano che i cittadini sono più consapevoli e coinvolti nei processi decisionali che li riguardano. Questo è un segnale positivo che testimonia la vitalità democratica e la fiducia nelle istituzioni per ottenere risposte e chiarezza. In un contesto di crescente complessità amministrativa, è essenziale garantire che i processi siano trasparenti e accessibili. Questo non solo aumenta la fiducia nelle istituzioni ma contribuisce anche a migliorare l'efficienza e l'efficacia dell'azione amministrativa. Il dialogo tra cittadini e istituzioni, facilitato dalla trasparenza, è alla base di un'amministrazione sana e costruttiva».

«Pertanto – conclude la nota stampa - anziché vedere nell'aumento delle richieste di accesso agli atti un problema, dovremmo considerarlo un'opportunità per rafforzare il nostro impegno verso una governance più aperta e responsabile. Invitiamo tutti a vedere nella trasparenza un alleato nella costruzione di una società più giusta e partecipativa, in cui la collaborazione tra amministrazione e cittadini sia sempre più stretta e produttiva».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accessi agli atti, Sinistra Italiana: «Non ostruzionismo, ma segno di crescente partecipazione»
IlPiacenza è in caricamento