menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Accordo con la Liguria sulla diga del Brugneto, Lega Nord: «Rilascio insignificante»

"Una goccia nel mare. Così si può definire l'accordo firmato oggi dalla regione Emilia Romagna e dalla regione Liguria". Così scrive in una nota il Dipartimento Agricoltura Lega Nord Piacenza dopo la notizia di un ulteriore rilascio di acqua dalla diga del Brugneto

«Una goccia nel mare. Così si può definire l' accordo firmato oggi dalla regione Emilia Romagna e dalla regione Liguria – scrive in una nota il Dipartimento Agricoltura Lega Nord Piacenza -  per un ulteriore rilascio di acqua dalla diga del Brugneto. I due presidenti delle regioni interessate affermano che rilasciare 600 mila metri cubi d' acqua significa tutelare le necessità ambientali e rispondere ai bisogni irrigui dell' agricoltura piacentina. O non hanno capito l' entità del problema e, visto il posto che occupano, è estremamente grave o, ancora peggio, sono perfettamente consapevoli di tutto ma stanno prendendo in giro la gente. Occupandoci della problematica, tutti abbiamo avuto la netta sensazione che una
categoria produttiva, quella degli agricoltori , si senta sempre più abbandonata a se stessa. Oggi, l'intero settore primario, profondamente deluso si interroga sulla possibilità di proseguire nella propria attività o smettere. Nel comunicato istituzionale che magnifica l' accordo si cita espressamente la coltura del pomodoro. I due presidenti si compiacciono dicendosi certi che questo rilascio insignificante, perché di un rilascio di cui non si avrà traccia si tratta, permetterà di portare tranquillamente a maturazione questo prodotto. Noi consigliamo vivamente ai firmatari di verificare sul posto il risultato ottenuto.

Accompagnati magari dall'assessore Gazzolo, sempre più defilata in quanto impegnata ad elaborare sistemi di irrigazione applicabili su Marte ma non nel piacentino. Si renderanno conto di persona di quelle che erano le legittime aspettative degli agricoltori e di quelli che sono gli obiettivi raggiunti dal loro accordo. In termini di possibilità irrigua zero, incavolatura tanta. La diga è praticamente al massimo della sua capacità di contenimento, ovvero 25 milioni di metri cubi. Uno studio dice che l' esigenza idrica della vallata varia dai 15 ai 18 milioni di metri cubi d' acqua, a seconda delle condizioni climatiche. Quest' anno siamo sicuramente vicino ai valori massimi . E loro pensano che aggiungendo 600 mila metri cubi ai 4 milioni rilasciati in precedenza si riesca a risolvere il problema? E' questa semplice considerazione che fa sorgere in noi il dubbio che il vostro accordo, cari governatori, sia una presa in giro. Fummo gli unici a Bobbio, nel 2013, a definire insufficiente l'accordo raggiunto per un rilascio supplementare pari a 2 milioni. Qualcuno, presidente di un consorzio che dovrebbe essere dalla parte degli agricoltori, non perse l' occasione di definirci populisti.

Orgogliosi di esserlo se vuol dire ascoltare le esigenze dei cittadini e cercare di risolvere i problemi. Tra tavoli, cabine di regia, contratti di fiume, in tre anni avete speso fiumi di parole ma risultati zero. Sistematicamente a fine luglio si parla di carenza idrica in Valtrebbia. Sono anni che la Lega Nord di Piacenza si batte e fa tutto quanto è nelle sue possibilità per risolvere un problema che non è solo degli agricoltori ma di tutta
una vallata che, ricordiamoci bene, vive sul turismo. Giunti a questo punto occorre prendere seriamente in considerazione la possibilità di chiedere i danni alla regione Liguria, o agli altri enti preposti, ogni qualvolta una regimentazione della diga non adeguata comporti rilasci che provocano danni ai nostri territori».

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nuovo Decreto, oggi verrà definito il colore dell'Emilia-Romagna

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    Covid-19: nel Piacentino 77 nuovi casi e sette decessi

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento