Accreditamento centro medico “Inacqua” Baia del Re, Callori chiede spiegazioni

Il consigliere regionale interroga la Giunta per sapere «che rapporti intercorrono tra l'Ausl di Piacenza e Centro medico Inacqua Baia del Re e in che data sia stato attivato l'accreditamento»

Che rapporti intercorrono - se intercorrono - tra l'Ausl di Piacenza e Inacqua, se siano ancora in essere contratti e di quale natura, quali siano gli obblighi stabiliti e se risultino assolti, se e in quale data sia stato riconosciuto l'accreditamento della struttura centro Medico Inacqua Baia del Re e se risulti che questo accreditamento sia ancora attivo. Sono queste le domande portate sul tavolo della Giunta dal consigliere di Fratelli d'Italia Fabio Callori, che ha presentato una interrogazione in merito. «Con una delibera del direttore generale dell'aprile 200- sottolinea Callori-, l'Ausl di Piacenza indicava come struttura esterna idonea a ospitare le attività libero-professionali del personale medico il secondo piano di un immobile ancora da costruire nell'area denominata Baia del Re, acquisito tramite sublocazione dalla cooperativa sociale Inacqua Onlus al costo annuo di 180mila euro (Iva esclusa) e ciò fino alla soglia dei 375mila euro di fatturato; per la fascia compresa tra i 375mila euro e gli 875mila euro, a Inacqua veniva riconosciuto un premio aggiuntivo pari al 22% (a carico del personale medico), mentre, sopra gli 875mila euro, l'Ausl si obbligava a versare un ulteriore 13%».

Inoltre, «la stessa Inacqua Cooperativa Sociale Onlus- evidenzia l'esponente di Fdi- nella medesima struttura si faceva carico di gestire un centro diagnostico con diversi ambulatori polispecialistici, occupandosi anche di riabilitazione» e la Regione Emilia-Romagna, «con determina del 16 giugno 2011, a firma del Direttore Generale- spiega ancora Callori- concedeva alla struttura centro medico Inacqua Baia del Re l'accreditamento provvisorio». L'Agenzia sanitaria e sociale regionale, però, -  conclude Callori - «avrebbe dovuto effettuare la visita della struttura in questione nel mese di settembre del 2012 così da verificare la sussistenza dei requisiti per l'accreditamento».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Treno di pendolari colpito dal carrello di un treno merci, quattro feriti

  • Tre acconciature da fare prima di andare a letto per avere boccoli morbidi e voluminosi al mattino

  • Gazzella dei carabinieri travolta da un'auto durante un controllo

  • A 17 anni scappa dalla polizia e si schianta contro il guard rail

  • Travolto da un'auto mentre va al lavoro, grave un uomo

  • Arriva a Piacenza l’app Too Good To Go: dalla Pasticceria Gobbi a La Casa del Pane, la città combatte gli sprechi alimentari

Torna su
IlPiacenza è in caricamento