Politica Rivergaro

Acqua nel Trebbia, Lega: «Si può arrivare a un accordo definitivo con la Liguria»

Il senatore della Lega Bruzzone, con i parlamentari Murelli e Pisani, incontra le associazioni agricole, i Consorzi di bonifica e i candidati a sindaco della Valtrebbia: «Sono convinto che esistano le condizioni per arrivare a un’intesa. Sono disponibile ad avviare un percorso che potrebbe concludersi nell’estate 2020»

«Conosco il problema e mi rendo disponibile per avviare un percorso tra le due Regioni e che si possa arrivare a un risultato entro l’estate del 2020». Lo ha detto, il 22 maggio, il senatore ligure della Lega, Francesco Bruzzone che, con i parlamentari piacentini Elena Murelli e Pietro Pisani, ha incontrato a Rivergaro le associazioni agricole, il Consorzio di bonifica e quello del Rio Villano, alcuni candidati a sindaco, del centrodestra, della Valtrebbia. All’incontro hanno partecipato anche il candidato della Lega alle Europee, Manuel Ghilardelli e il consigliere regionale del Carroccio, Matteo Rancan. Al senatore Bruzzone è stato chiesto un intervento per rendere definitivo l’accordo per il rilascio di acqua dal Brugneto. L’intesa, che permette la sopravvivenza della Valtrebbia, consente il rilascio di acqua passato da 2,5 a 4 milioni di metri cubi. I piacentini hanno ringraziato la Liguria e spiegato che esistono altri ostacoli quali il Deflusso minimo vitale, che serve a mantenere l’ecosistema, ma che è troppo alto a causa della rigidità della Regione Emilia Romagna. Inoltre, è stata sottolineato la necessità di opere e infrastrutture (invasi) per trattenere l’acqua altrimenti destinata a finire in mare, indispensabile per l’agricoltura (su tutti vigneti e pomodoro), per l’indotto che genera e anche per il turismo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acqua nel Trebbia, Lega: «Si può arrivare a un accordo definitivo con la Liguria»

IlPiacenza è in caricamento