Allarme droga, Polledri: «Fondamentale un intervento tempestivo sulle nuove generazioni»

Sabato 1 aprile, alle ore 17, in Via Martiri della Resistenza 8 (Sede Quartiere Tre), si parlerà dell’allarme droga a Piacenza e dell'uso, sempre più frequente, che ne fanno i giovani

"Sabato 1 aprile, alle ore 17, in Via Martiri della Resistenza 8 (Sede Quartiere Tre), si parlerà dell’allarme droga a Piacenza e dell'uso, sempre più frequente, che ne fanno i giovani. Oltre a Massimo Polledri, interverrà Luigi Zangrandi (Alleanza Cattolica), Rossella Cappucciati (psicopedagogista, counsellor professionale in analisi transazionale) e Francesco Zarbano (esperto in comunicazione e musicista). L’evento, organizzato dal gruppo consiliare Lega Nord Piacenza, sarà moderato da Paola Pinotti (Piacenza Sera)". Si legge in una nota del Carroccio. 

«La lotta alla droga deve essere un punto centrale dell'amministrazione. Non possiamo permetterci di abbandonare i nostri giovani alla schiavitù di una cultura che li ammicca politicamente "al tanto non fa male" o proiettata al minimizzare l'abuso di droga o, addirittura, al ridurre i controlli sul territorio. Tutto ciò nuoce al loro futuro: ci deve essere un intervento tempestivo sulle nuove generazioni. Un intervento basato sulla prevenzione e sull’informazione», scrive Massimo Polledri, capogruppo Lega Nord al consiglio comunale di Piacenza.

«Questa prevenzione - conclude - deve passare anche attraverso una migliore gestione dell’accoglienza da parte della Prefettura. Il Comune di Piacenza, attualmente, ospita sul proprio territorio 372 profughi con conseguente situazione di collasso per molte strutture e aumento in modo esponenziale dello spaccio tra le vie della città».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento