Alluvione, De Micheli: «Subito 14 milioni per i comuni danneggiati»

Il sottosegretario: «Dopo la concessione dello stato di emergenza, questo ampliamento del Patto di Stabilità costituisce la seconda promessa mantenuta sulla base del percorso condiviso con il premier Matteo Renzi, durante l'incontro con gli amministratori a Piacenza»

Paola De Micheli

«Il Consiglio dei Ministri di stamattina ha approvato l'ampliamento di circa 14 milioni di euro dello spazio di spesa del Patto di Stabilità del 2015 per tutti i Comuni e per le Province di Piacenza e Parma colpite dall'alluvione del 14 settembre scorso»: lo annuncia il sottosegretario all'Economia Paola De Micheli.  

«Il Governo ha stabilito che per l'anno 2015, per far fronte ai danni causati - precisa il sottosegretario - dagli eccezionali eventi meteorologici che hanno investito il territorio delle provincie di Piacenza e Parma, l'obiettivo del patto di stabilità interno è ridotto di 4 milioni di euro per la provincia di Parma, di 6,5 milioni di euro per la provincia di Piacenza e di complessivi 3,679 milioni di euro per i comuni che sono stati colpiti dall'alluvione. Il criterio di ripartizione scelto è legato alle opere di massima urgenza da realizzare entro i prossimi due mesi. Si tratta di una misura conseguente alla concessione dello stato di emergenza deliberato dal Consiglio dei Ministri del 25 settembre scorso che offre una risposta concreta e tempestiva alle richieste degli amministratori locali».
«Entro la fine del 2015 i Comuni e le amministrazioni provinciali potranno ampliare in maniera significativa - fa notare - le possibilità di spesa, ma anche inserire donazioni, per gli interventi legati alla ricostruzione pubblica e al ripristino delle condizioni di sicurezza dei fiumi. Dopo la concessione dello stato di emergenza, questo ampliamento del Patto di Stabilità costituisce la seconda promessa mantenuta sulla base del percorso condiviso con il premier Matteo Renzi, durante l'incontro con gli amministratori a Piacenza. Nelle prossime settimane, proseguendo nella proficua collaborazione con la Regione e gli enti locali, - conclude - arriveranno altri importanti provvedimenti finalizzati a velocizzare la stima dei danni e la conseguente erogazione dei finanziamenti necessari alla ricostruzione. Ad ogni impegno da noi assunto consegue un fatto. Solo questo conta. Andiamo avanti per il bene dei nostri cittadini senza perdere tempo con i soliti gufi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento