Il decreto che sblocca i fondi per l'alluvione è legge: «Irresponsabile chi ha votato no»

De Micheli (sottosegretario all'Economia): «Con il via libera incassato stamattina dal Senato si è concluso infatti l'iter di conversione di una misura fondamentale per consentire agli enti locali di spendere risorse per la messa in sicurezza dei fiumi e per le altre opere di massima urgenza»

Paola De Micheli

«E' legge il decreto che contiene l'alleggerimento del Patto di Stabilità già in vigore per i Comuni colpiti dall'alluvione nelle province di Piacenza e Parma. Con il via libera incassato stamattina dal Senato si è concluso infatti l'iter di conversione di una misura fondamentale per consentire agli enti locali di spendere risorse per la messa in sicurezza dei fiumi e per le altre opere di massima urgenza»: lo afferma il sottosegretario all'Economia Paola DeMicheli, che è intervenuta a Palazzo Madama per conto del Governo per illustrare le misure contenute nel decreto 154/2015 approvato dopo la discussione un aula con 138 voti favorevoli, 16 contrari e 80 astenuti.
«I provvedimenti contenuti nel decreto - fa notare il sottosegretario - sono già operativi ed hanno permesso l'avvio dei cantieri nei comuni colpiti dall'alluvione del 14 settembre scorso durante la fase della prima emergenza, in particolare i lavori di messa in sicurezza e di ripristino della viabilità. Grazie all'allentamento dei vincoli di spesa, le amministrazioni locali hanno infatti potuto investire risorse aggiuntive per opere di fondamentale rilevanza. Per questa ragione voglio ringraziare i senatori della maggioranza che hanno sostenuto il Decreto e rimarcare anche l'atteggiamento di gran parte dell'opposizione che ha optato per l'astensione. Appare invece del tutto irresponsabile il comportamento della Lega Nord, unico gruppo in Senato che ha votato contro le misure fondamentali per le ricostruzioni pubbliche avviate queste settimane e spesso invocate da tanti amministratori locali del Carroccio. Sconcertante l'incoerenza fra gli atti parlamentari e la presunzione di rappresentare i cittadini e i loro interessi sul territorio».     
«Nel mio intervento al Senato ho ricordato che il Decreto si aggiunge - conclude - agli altri stanziamenti e provvedimenti decisi dal Governo per gestire la prima emergenza dopo i recenti eventi calamitosi. Per la cosiddetta "fase due", nella Legge di Stabilità abbiamo inserito per la prima volta norme e risorse, con lo stanziamento di un miliardo e mezzo di euro, per il risarcimento delle attività produttive e dei singoli privati, che sarà possibile ottenere a partire dall'aprile dell'anno prossimo».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Annega nel Po per salvare il suo cane finito in acqua

  • Identificato l'operaio ucciso dal crollo di un silos. Forse il cedimento di un sostegno la causa della tragedia

  • Crolla un silos, 50enne muore schiacciato

  • Quattro feriti nello scontro sulla via Emilia

  • Rischia di annegare nella piscina di casa, salvata

  • Bonus covid ai parlamentari, la piacentina Murelli accusata dai giornali replica «No comment»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento