Alta Val Tidone, Franco Albertini con il 58% è il primo sindaco del nuovo comune

L'ex sindaco di Pecorara Albertini conquista il neonato comune di Alta Val Tidone: Daniele Cassi si ferma al 23%, Augusto Ridella al 18%. Affluenza alta: 68%

Franco Albertini

È Franco Albertini, ex primo cittadino di Pecorara per 14 anni, il nuovo sindaco di Alta Val Tidone, il neonato comune frutto della fusione tra Caminata, Nibbiano e Pecorara. Albertini, sostenuto da Fratelli d'Italia e Forza Italia a livello provinciale, ha battuto Daniele Cassi della Lega e di Forza Italia a livello regionale e comunale e il candidato civico Augusto Ridella. Alle prime Elezioni della storia del neonato comune si è recato alle urne il 68,40%: 1870 votanti su 2734 aventi diritto. Albertini, con la sua lista “Radici e futuro”, ha ottenuto il 58,15%, pari a 1060 voto. Daniele Cassi con “Insieme per Alta Val Tidone” ha preso il 23,26%, pari a 424 preferenze. Augusto Ridella con “Tidone nontilascio” ha raccolto il 18,60%, ovvero 339 voti. Molto atteso il voto del neo nato comune: la campagna elettorale è stata molto travagliata. Il centrodestra si è presentato più disunito che mai, con un partito - Forza Italia - dilaniato al suo interno. Ma il responso delle urne è stato netto: Albertini ha conquistato la maggioranza, toccando perfino il 58%, anche con la presenza di due liste concorrenti. «La lista civica “Tidone non ti lascio” – informa il candidato sindaco Augusto Ridella - preliminarmente esprime le felicitazioni al Sindaco Franco Albertini. Per quanto concerne il risultato riportato fa rilevare che si tratta di un successo storico e del tutto imprevedibile. La lista è infatti espressione della società civile, è nata spontaneamente tra persone di diversa estrazione sociale ma tutte accomunate dalla passione per il territorio. Si è costituita pochi giorni prima delle elezioni ed è riuscita ad ottenere circa il 20 % del consenso degli elettori. Ha ottenuto gli stessi consiglieri della lista “Insieme per Alta Val Tidone” (candidato sindaco: Cassi), appoggiata dai maggiori partiti del centrodestra. Ringrazia di cuore i propri elettori: ha in programma di costituire un’associazione aperta a tutti i cittadini per costruire un “laboratorio di idee e progetti” al fine di concorrere allo sviluppo della bellezza dell’Alta Val Tidone e non solo». Cassi e Ridella faranno parte della minoranza insieme ai più votati delle rispettive liste: Lupi e Ferrari.

RADICI E FUTURO 1060 VOTI

Simona Traversone 129

Andrea Aradelli 107

Thomas Manfredi 79

Giovanni Dotti 65

Stefano Fulgosi 54

Fabio Razza 51

Andrea Chinelli 49

Danilo Boselli 46

Valentino Matti 32

Sandro Genesi 24

Paolo Brega 22

Michela Picchioni 22

INSIEME PER ALTA VAL TIDONE 424

Tania Lupi 47

Diego Toccalini 46

Luca Cassi 30

Enrico Novara 28

Valter Radaelli 25

Cristian Galvani 20

Monica Pietrasanta 19

Massimo Gattoni 17

Giovanna Marin 7

Matteo Belli 6

Gian Pietro Ballerini 4

Leonardo Vladimir Variel 1

TIDONE NONTILASCIO 339

Giorgio Ferrari 33

Fabrizio Buccellini 39

Gianluca Valorosi 19

Enrico Alessandro Caruso 16

Stefano Giusivi 15 

Roberta Politi 12

Dino Guido RInoldi 11

Ilenia Coroli 10

Enrica Capelli  8

Renzo Scarani 8

Maurizio Maffi 7

Ernesto Pozzi 5

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esselunga: «Scaffali vuoti vengono subito riempiti: abbiamo scorte, pronti a ogni evenienza»

  • Emergenza coronavirus, decisa la chiusura di tutte le discoteche e locali di intrattenimento

  • Coronavirus, l'Inps sospende i servizi e le visite

  • Coronavirus, lotta al contagio: nel Piacentino scuole chiuse e San Damiano per la quarantena

  • Coronavirus: il 38enne contagiato in contatto con un manager di Fiorenzuola, isolato a Milano. Chiusa la ditta Mae

  • Sei nuovi contagi a Piacenza: tra loro due medici e un infermiere del Polichirurgico

Torna su
IlPiacenza è in caricamento