Dalla Provincia allo Stato, 168 chilometri di strade tornano di competenza Anas

Sotto la competenza e responsabilità di Anas la Padana Inferiore (52,38 km), la Val Tidone (28,46 km), la strada del Passo del Penice (14,56 km) e la strada Valnure (72,67 km)

il ponte di Bettola (strada provinciale Valnure 654)

L'Anas tornerà a essere protagonista diretta nella gestione di 2.713 chilometri tra strade regionali e provinciali. Con l'accordo raggiunto sullo schema del Decreto del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, approvato in Conferenza Unificata con gli enti locali, il governo del 5 Stelle-Lega, con il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, si impegna a supportare e aiutare concretamente gli enti locali nella gestione e nella manutenzione delle infrastrutture territoriali già esistenti. La conferma arriva dal parlamentare del Movimento 5 Stelle Davide Zanichelli, anche se i tempi tecnici del trasferimento non sono ancora noti. 

Per quanto riguarda la provincia di Piacenza il totale delle strade che torneranno a essere di interesse nazionale ammontano a 168,07 chilometri e includono la Padana Inferiore (52,38 km, dal confine cremonese a quello pavese), la Val Tidone (28,46 km, da Castelsangiovanni fino al confine lombardo), la strada del Passo del Penice (14,56 km, da Bobbio al confine lombardo) e la strada di Val Nure (72,67 km, da Piacenza fino al confine ligure).  «Il Governo - spiega Zanichelli - intende continuare la strada di collaborazione intrapresa con gli enti locali per dare supporto e garanzie necessarie ad azioni di ristrutturazione e riqualificazione delle infrastrutture locali esistenti che sono state per troppo tempo abbandonate e non curate dai precedenti governi». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Come ripetutamente annunciato – interviene anche Patrizia Calza, fino a pochi giorni fa vicepresidente della Provincia con delega ai lavori pubblici - anche la Regione Emilia Romagna ha concluso l'iter per la restituzione di alcune strade provinciali all'Anas, quindi allo Stato. Si tratta di strade ex statali, trasferite insieme ad altre alla Provincia nel 2001. Anas ha garantito, nei vari incontri svolti nel passato, di aver avuto fondi dallo stato che consentiranno manutenzione programmata adeguata. Si è riferito di 30mila euro per chilometro ogni anno. Ciò significa che nel futuro la Provincia di Piacenza non dovrà più provvedere alla manutenzione di 168 chilometri di strade e pertanto dovrebbe avere più risorse a disposizione per le rimanenti. In particolare non saranno più a carico del bilancio provinciale infrastrutture la cui manutenzione è particolarmente onerosa, come il Ponte di Castelvetro (oggetto di un poderoso intervento anche quest'anno finanziato dal Governo lo scorso anno) e la strada Valnure, con i suoi innumerevoli manufatti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Mio marito è stato un dono per la mia vita»

  • Provincia in lutto, se ne è andata Roberta Solari

  • Covid-19, a Piacenza continuano a calare decessi e contagi

  • Contagi in drastico calo a Piacenza: il 7 aprile 17, ieri erano 44

  • Coronavirus e decessi, i numeri non tornano: se le vittime fossero molte di più?

  • Coronavirus, contagiati anche venti minori piacentini

Torna su
IlPiacenza è in caricamento