menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arci e Libera: «Nessuna violenza può essere tollerata né giustificata»

Le due associazioni commentano gli scontri del 10 febbraio in centro città: «Condanniamo fermamente quanto accaduto a margine della manifestazione»

«Dopo il partecipato e ordinato corteo della mattina al quale abbiamo convintamente aderito – fanno sapere Alessandro Fornasari di Arci Piacenza e Antonella Liotti di Libera Piacenza - abbiamo assistito a quanto nessuno di noi avrebbe voluto. Coloro che ieri hanno usato violenza, non siano definiti antifascisti. Non solo hanno tradito i valori di tolleranza, di pace e di giustizia che la resistenza e l’antifascismo odierno ci trasmettono. Ma hanno anche ferito Piacenza, città medaglia d’oro al valor militare nella lotta contro i fascismi, tutti i piacentini e i tanti manifestanti che fino a quel momento avevano sfilato in modo ordinato e colorito. Non possiamo rimanere indifferenti di fronte a tanta violenza. Una decina di delinquenti che si accanisce contro un solo uomo a terra e scaglia pietre ai giornalisti, rappresenta null'altro che una minoranza vigliacca e vile che va condannata senza se e senza ma.

Esprimiamo la nostra solidarietà ai feriti e il nostro apprezzamento per il lavoro congiunto delle forze dell'ordine che hanno garantito per tutta la giornata lo svolgimento di tutte le manifestazioni in programma senza mai alimentare inutili tensioni, come peraltro che ci avevano assicurato il Prefetto e il Questore. La violenza di pochi delinquenti non oscuri la bella giornata di partecipazione nel nome dell’antifascismo. Non possiamo lasciare spazio a chi utilizza la violenza per affermare alcunché. Gli incidenti di ieri, le violenze gratuite, i linguaggi virulenti utilizzati da taluni sui social network, oggi più che mai ci fanno capire quanto sia necessario consolidare l’impegno civile di tutte le forze democratiche di questo paese».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento