menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Loris Caragnano

Loris Caragnano

Pd: «Dopo critiche all'ospedale di Fiorenzuola bagno di umiltà per Forza Italia»

Caragnano (Pd): «Poco più di un anno fa, nel corso di una visita a Piacenza, Mantovani criticava pesantemente l’ospedale di Fiorenzuola, il modello sanitario dell’Emilia Romagna e i presunti tagli del Governo»

Il Partito democratico di Piacenza con il segretario provinciale Loris Caragnano commenta la notizia dell’arresto del vicepresidente della Regione Lombardia, e fino a poche settimane fa ex assessore alla Sanità, con le pesanti accuse di corruzione e concussione: «Se, come pare evidente, è davvero Mario Mantovani l’interlocutore principale dei vertici di Forza Italia piacentini, allora possiamo davvero dormire sonno tranquilli. A Piacenza come a Fiorenzuola».

«Negli ultimi tempi – sostiene Caragnano - abbiamo assistito alla passerella di Mantovani nel Piacentino in cui, oltre a presentare il suo nuovo libro incentrato sul modello Lombardia-autonoma, ha motivato i fedelissimi azzurri a insistere su svariati temi, come ad esempio il referendum per il passaggio di Piacenza in terra Lombarda. Non solo: poco più di un anno fa, sempre nel corso di una visita a Piacenza, Mantovani criticava pesantemente l’ospedale di Fiorenzuola, il modello sanitario dell’Emilia Romagna e i presunti tagli del Governo».

«In queste occasioni - continua - anche i maggiorenti del partito, immortalati orgogliosamente al suo fianco, hanno avuto l’ardire di pontificare contro tutto e contro tutti. Ci interroghiamo sulle ragioni che qualche tempo fa hanno indotto il presidente Roberto Maroni, in maniera assai lungimirante, a ritirare la delega alla Sanità che aveva affidato allo stesso Mantovani. Dopo quanto accaduto, riteniamo che l’argomento ospedale di Fiorenzuola, usato dai forzisti come cavallo di battaglia in vista della campagna elettorale, rappresenti niente di più che uno sparo a salve e che un "Bel tacer non fu mai scritto". Auspichiamo dagli stessi vertici di Forza Italia piacentini un bagno di umilità e consigliamo loro di preoccuparsi prima di tutto di come coltivare un sano concetto di salvaguardia del bene pubblico. Oggi più che mai il Partito democratico non accetta da nessuno lezioni né su come si amministra un ente pubblico né di moralità». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento